Recensione Leonardo da Vinci, Il Rinascimento dei Morti

Un mix esplosivo con Leonardo da Vinci e zombie: ecco trama e recensione di Leonardo da Vinci, Il Rinascimento dei Morti di Giorgio Albertini, Giovanni Gualdoni e Giuseppe Staffa.

Leonardo da Vinci, Il Rinascimento dei Morti

Se vi piacciono i romanzi storici alternativi, se adorate gli zombie, se Leonardo da Vinci è il vostro mito, allora sappiate che esiste un libro che unisce tutte le vostre passioni. Stiamo parlando di Leonardo da Vinci, Il Rinascimento dei Morti. Si tratta del primo libro di una trilogia scritta da Giorgio Albertini, Giovanni Gualdoni e Giuseppe Staffa. In uscita il 7 febbraio 2019 per Newton Compton Editori (collana Nuova narrativa Newton), il prezzo sarà di 7,43 euro. Il romanzo appartiene al genere horror storico e vi trascinerà in un mondo di intrighi e famelici zombie.

Leonardo da Vinci, Il Rinascimento dei Morti: la trama

La trama di Leonardo da Vinci, Il Rinascimento dei Morti prende il via a Milano. Siamo nel settembre 1493 e Leonardo da Vinci viene chiamato d'urgenza nel bel mezzo della notte per indagare su un cadavere misterioso. Tuttavia durante l'autopsia capita qualcosa di inaspettato: il cadavere si rianima e aggredisce Leonardo e i suoi assistenti.

Sfuggito all'attacco del redivivo, Leonardo viene convocato da Ludovico il Moro. Il signore di Milano gli spiega che casi come quello stanno terrorizzando tutta l'Europa. Il duca gli affida allora una difficile missione: Leonardo dovrà recarsi a Roma per informare papa Borgia di ciò che sta accadendo e, possibilmente, coordinare le forze per cercare di fermare questa letale pestilenza.

Leonardo partirà così per la sua missione e si renderà conto, con orrore, che i morti sono davvero tornati in vita e hanno fame di carne umana. Oltre ai morti viventi, Leonardo dovrà anche contrastare gli attacchi di follia di Savonarola a Firenze, mentre stringerà amicizia con Michelangelo: il tutto prima di partire per la Città Eterna. Riuscirà Leonardo a stabilire l'orribile verità che si cela dietro questi zombie e a fermare l'apocalisse che si sta per scatenare sul mondo?

Leonardo da Vinci, Il Rinascimento dei Morti: la recensione

Leonardo da Vinci, Il Rinascimento dei Morti è un ottimo connubio di diversi generi: storico, avventuroso, azione e horror. Riprendendo i classici cliché del genere horror-zombie, gli autori riescono a ricreare un avvincente affresco nel quale seguiamo l'intraprendente Leonardo da Vinci nella risoluzione (più o meno) di questa epidemia zombie. La riuscita del romanzo sta nel mescolare parti storiche ampiamente documentate con parti di fantasia legate, per l'appunto, a un'epidemia di zombie.

Bisogna dire che Leonardo da Vinci appare molto più a suo agio con una piaga del genere rispetto a molti protagonisti di film e romanzi moderni. Complice anche il suo essere un esperto di anatomia e la sua sapienza in molteplici campi, Leonardo da Vinci riconosce subito di essere di fronte a cadaveri che, misteriosamente, non rimangono morti, ma "rivivono" privi di coscienza, ma pieni di un'insaziabile fame per la carne dei viventi. In media, in un film o libro moderno, il protagonista ci mette almeno tutto il primo tempo e metà capitoli prima di giungere alla stessa conclusione. Inoltre Leonardo pare saperla lunga anche su come potrebbe muoversi questa piaga, ma questo non deve stupirvi: all'epoca le pestilenze erano all'ordine del giorno, per cui chi viveva quei tempi sapeva bene come un'infezione del genere si propagasse, conoscenza che, ai tempi nostri, per la maggior parte delle persone non è nota.

Lo stile è molto ricercato e forbito, con un uso notevole di termini arcaici, soprattutto nelle parti più descrittive. Tuttavia, nelle parti di azione, il linguaggio si fa più rapido e immediato. Se in un primo momento un linguaggio del genere può risultare straniante, dopo poche pagine lo si apprezza appieno e ci aiuta a calarci meglio nell'epoca rinascimentale. Un unico appunto può essere fatto ad alcune parti dove vengono descritti avvenimenti storici e modus operandi dell'epoca: dal punto di vista culturale sono molto interessanti, tuttavia rallentano un po' l'azione.

Molto apprezzata, però, la mescolanza di tempi narrativi. Il filone principale della storia è ambientato nel presente di Leonardo da Vinci, ma per movimentare il racconto, gli autori hanno mescolato parti epistolari dove vengono narrati gli avvenimenti accaduti mesi prima della vicenda principale. In questo modo leggiamo in contemporanea due linee temporali narrative: ciò che è accaduto prima (che ci spiega come la piaga sia giunta fino in Italia e Europa, grazie ad un personaggio storico altrettanto famoso di Leonardo) e ciò che sta accadendo ora, con Leonardo da Vinci che sta cercando di risolvere il mistero.

Il finale rimane aperto, a indicare che ci saranno probabilmente altri libri in futuro. Speriamo che escano in tempi brevi: il libro vi lascerà la curiosità di sapere come va a finire questa terribile piaga.

Leonardo da Vinci, Il Rinascimento dei Morti: gli autori

Leonardo da Vinci, Il Rinascimento dei Morti è un libro scritto a sei mani. Gli autori sono:

Dove trovare il libro Leonardo da Vinci, Il Rinascimento dei Morti?

Potete acquistare il romanzo Leonardo da Vinci, Il Rinascimento dei Morti in tutte le librerie e negli store online. Lo troverete in vendita anche su Amazon, sia in formato cartaceo che in versione eBook.

  • shares
  • Mail