Libri scolastici: un mercato da 589 milioni di euro l’anno

I bestseller arrivano a vendere fino a 700mila copie l’anno

Ocse boccia la scuola italiana

L’anno scolastico è già cominciato per gli studenti bolzanini e la prossima settimana sarà la volta delle restanti province italiane. Come ogni anno, nella seconda metà di settembre, le librerie verranno prese d’assalto: ci sarà la corsa ai libri scolastici.

Ma quanto rende questo mercato, per certi versi sommerso, che non figura nelle classifiche dei libri più venduti in Italia?

Il valore dei libri adottati è di 1050 milioni di euro, questo se si tiene conto dell’acquisto dei libri usati, mentre la spesa annua reale delle famiglie è di 589 milioni di euro. Se si considera che la cifra globale spesa per i libri nel nostro paese è di 2558 milioni di euro, se ne ricava che il mercato reale dei libri scolastici rappresenta il 23% delle entrate delle case editrici.

Con ben 35mila titoli attivi in catalogo, il mercato dei libri scolastici è un mercato parallelo, tanto che molte librerie decidono di rinunciarvi per lo sforzo che richiede far fronte alle richieste pressanti di studenti e genitori.

Se per le case editrici si tratta di una notevole fonte di guadagno, per l’editoria specializzata quelle fra settembre e ottobre sono settimane “vitali”.

I testi più venduti? I nomi più noti sono “il Bergamini” di matematica (Zanichelli) che con le sue 5 versioni copre il 60% del mercato della materia e vende circa 700mila copie l’anno e l’antologia letteraria di Paravia Pearson nota come “il Baldi” che con i suoi 6 volumi rappresenta il 30% del mercato e ha venduto ben 2,5 milioni di copie dalla prima edizione ai giorni nostri.

Il classico dei classici è "l’Amaldi" edito da Zanichelli che ha venduto 5 milioni di copie dal 1947. In tutto sono 30 i titoli che vendono più di 100mila copie l’anno. E anche se i nomi dei loro autori non finiscono in classifica, le royalties sono molto spesso più remunerative di quelle che finiscono nelle tasche di narratori e saggisti da top ten.

Via | Repubblica

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail