Smemoranda pubblica le battute più assurde della scuola italiana

La scuola è nell'occhio del ciclone. Mai come in questo periodo: maestre che tagliano lingue, alunni che ne fanno di cotte e di crude, professoresse che si fanno palpare ovunque, tutto o quasi tutto ripreso con videofonini e messi su YouTube. Ma da queste parti si parla di libri e, quindi, segnaliamo la nuova edizione di Smemoranda ''Prof non posso rispondere, non ho campo'', che sarà nelle librerie dal 10 maggio. Una raccolta delle battute più assurde della scuola italiana che descrivono un normale e nuovo giorno di scuola.
Una summa delle affermazioni e risposte degli studenti di tutta Italia appuntate sulla loro agenda del cuore e poi inviate alla redazione di Smemoranda Brothers and Sisters il vivaio da cui sono state selezionate le più geniali e incredibili battute sentite a scuola che rivelano, inaspettatamente, l'ironia e il talento cabarettistico non solo degli studenti ma anche dei professori, persino di quelli più barbosi.

  • shares
  • Mail