Umberto Eco, "Sulla letteratura"

Di cosa parla il volume dell'autore, scomparso a febbraio, pubblicato nel 2002

MAINZ, GERMANY - OCTOBER 02:  Umberto Eco, writer and professor, receives the 10.000 Euro Gutenberg price, on October 2, 2014 in Mainz, Germany.  (Photo by Hannelore Foerster/Getty Images)

Pubblicato da Bompiani nel 2002, "Sulla letteratura" è una raccolta di saggi in cui Umberto Eco spazia dall'analisi delle funzioni della letteratura ad alcuni problemi tipici del narrare, fino agli autori che ha frequentato come Nerval, Joyce, Borges ma anche Aristotele e Dante. Questi autori hanno infatti avuto una certa influenza sul suo modo di scrivere e sulla sua creatività.

I 18 testi di "Sulla letteratura" sono stati scritti (per occasioni diverse come incontri, prefazioni e conferenze) tra il 1990 e il 2002 tranne "Le sporcizie della forma", scritto originariamente nel 1954, e "Il mito americano di tre generazioni antiamericane" del 1980.

Uno dei seggi dello scrittore, scomparso a febbraio di quest'anno, sembra sia stato scelto come traccia della prima prova della Maturità 2016. La tipologia di tema è analisi del testo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail