"Io viaggio leggera", di Clara Bensen

È possibile lasciare i propri bagagli alle spalle e lanciarsi in una nuova avventura con il minimo indispensabile?

13147562_1090311181027756_6776490538336723528_o.jpg

Viaggiare senza valigia. Dove per “valigia” non si intende solo il bagaglio, il supporto fisico all’interno del quale riponiamo i nostri indumenti per il viaggio, ma anche – e soprattutto – il bagaglio emotivo che ognuno di noi si porta dietro quando decide di staccarsi, vuoi per piacere vuoi per dimenticare qualcuno o qualcosa, da un posto A per riprovare a vivere in un posto X.

Anche l’amore, ma più in particolare l’innamoramento, è un viaggio metaforico, quel momento in cui una persona decide di andare ad esplorare il cuore dell’altro o dell'altra. Ma si può amare senza bisogno di riferimenti quotidiani? È  possibile lasciare i propri bagagli alle spalle e lanciarsi in una nuova avventura con il minimo indispensabile? E’ quanto troverete nel libro “Io viaggio leggera”, di Clara Bensen.

Edito da Rizzoli, è la storia dell’avventura senza valigie di questa giovane donna di Austin, in Texas: il libro nasce da un articolo, pubblicato nel 2013 con il titolo “L’appuntamento più pazzo del mondo”, letto da mezzo milione di persone.

Da qui prende vita il racconto di una felice esperienza inattesa: l’incontro tra un uomo e una donna, entrambi con una delusione alle spalle, su un sito online di incontri, subito seguito da una proposta che sembra uno scherzo. Ovvero: partire per un viaggio itinerante nella vecchia Europa con un passaporto, uno spazzolino da denti e il telefono, e nient’altro. Niente, solo i vestiti che indossano, uno spazzolino, il cellulare. E niente prenotazioni in hotel, niente piani, niente itinerari prestabiliti. Alla scoperta del mondo, tra un tè sulle sponde del Bosforo, una notte su un divano messo a disposizione da sconosciuti, i due hanno imparato a vedere il mondo da un altro punto di vista e a rispondere a delle domande interiosi: può un sentimento esistere, e resistere, senza vincoli? È possibile amarsi al di là delle etichette?

La risposta, ovviamente, non ve la diciamo. Però vi diciamo che Clara a quel viaggio ha detto sì e ancora oggi viaggia con Jeff, il suo compagno, senza il bisogno di alcun bagaglio.

Sul suo sito e sul profilo Instagram è tutto documentato con reportage fotografici.

12234845_987530694639139_1393795604341244181_n.jpg

  • shares
  • Mail