"Le salamandre nella formaggia", Corrado Guzzanti promuove un libro che non esiste

img-20160514-wa0015.jpg

Molti, durante la scorsa settimana, passeggiando nelle Feltrinelli di Roma e Milano, non hanno potuto fare a meno di notare i cartelloni pubblicitari che anticipavano l’uscita di un libro, scritto da un autore “vagamente” somigliante a Corrado Guzzanti.

Il libro in questione si intitola “Le salamandre nella formaggia", sottotitolo “Pluralismo e pluralità delle sinistre dall'Olocene a Renzi, una terapia taumaturgica di gruppo, una parafrasi dell'uomo nell'oltrescimmia dellle istituzioni",   ed è scritto da Mario Bambea.
Chi è Mario Bambea? Non affannatevi a cercarlo su Google, perché non esiste alcuno scrittore con questo nome. Oltretutto, se non siete proprio dei rimbambiti, noterete che la vaga somiglianza tra Guzzanti e Bambea non esiste, perché Guzzanti e Bambea sono la stessa persona.

Che significa tutto questo? Ve lo spieghiamo subito. Il cartellone promozionale che ha generato curiosità da parte di molti, che si sono recati alla cassa a chiedere una copia del curioso libro, è in realtà una furba trovata pubblicitaria dell’attore e comico romano per far conoscere al pubblico la sua nuova fiction “Dov’è Mario”, il cui protagonista si chiama – ovviamente – Mario Bambea.

  • shares
  • Mail