Concorso scuola: come si svolgono le prove scritte, pratiche e orali

Ecco come si articolano le prove del concorso a cattedra 2016

Ocse boccia la scuola italiana

C’è tempo fino al 30 marzo 2016 per iscriversi al concorso a cattedra che dovrebbe dare la cattedra a circa 64mila docenti. Nel bando di concorso sono presenti le indicazioni relative allo svolgimento delle prove scritte e orali.

La prima prova scritta o scritto-grafica per i posti comuni e di sostegno avverrà su di una piattaforma online e sarà, dunque, “computer based”. Il candidato potrà leggere e rispondere online a 8 quesiti (6 a risposta aperta e 2 a risposta chiusa) di carattere metodologico – didattico – organizzativo – legislativo in un tempo di 150 minuti. Per quanto riguarda i candidati per i ruoli di sostegno, i quesiti saranno finalizzati a valutare le conoscenze inerenti la comprensione del testo. La prova scritta si svolgerà entro il mese di aprile e le date saranno pubblicate nella G.U. del prossimo 12 aprile.

La prova pratica a carattere laboratoriale verterà sui programmi della classe di concorso.

La prova orale ha la durata di 45 minuti: 35 minuti sono dedicati alla simulazione di una lezione preceduta dall’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche, altri 10 minuti vedono il candidato interloquire con la commissione sui contenuti della lezione e prevedono l’accertamento della conoscenza della lingua straniera. Nel corso di questa prova verranno valutate anche le capacità di trasmissione e progettazione didattica e la dimestichezza con le tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Il punteggio verrà calcolato sulla base di 100 punti: 40 per prove scritte, grafiche e pratiche, 40 per la prova orale, 20 per i titoli.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail