Book Pride 2016, la fiera degli editori indipendenti

Dall'1 al 3 aprile all'interno di BASE Milano

immagini_campagna-06.jpg

Dopo il successo della prima edizione, torna dall’1 al 3 aprile - all’interno di BASE Milano - BOOK PRIDE, la fiera promossa dall’Osservatorio degli editori indipendenti (ODEI).

Un’occasione per dare visibilità alla produzione dell’editoria indipendente, farla conoscere ai lettori e tutelare così la bibliodiversità. Un’iniziativa che vuole dare voce a quelle realtà poco mainstream che però pullulano e animano il mercato editoriale, Promuovendo allo stesso tempo il libro e la lettura.

Sono  150 le case editrici indipendenti che sono parte attiva dell’iniziativa: piccole, medie o piccolissime, sono tutte accomunate dal fatto di non appartenere a uno dei 4-5 maggiori gruppi editoriali.
Non solo esposizione: BOOK PRIDE ha in serbo una serie di iniziative collaterali,  un fitto programma di eventi sui principali temi dell’attualità con ospiti di primo piano sia italiani che stranieri. Tante le keywords che ruotano tutte attorno al macroconcetto di equosistema, che consentirà di muoversi oltre il solo ambito editoriale, dalla situazione geopolitica all’ecologia, dalle migrazioni alle nuove frontiere dei diritti civili.

Il programma completo e maggiori informazioni sono sul sito.

  • shares
  • Mail