Il clochard ama i libri di Camilleri e Sellerio glieli invia

Andrea Camilleri

Arriva dai portici nel centro di Milano una storia d’amore per i libri che ha come protagonista Walter, un 53enne che faceva il barista prima di essere licenziato. Dopo la separazione, l’uomo vive per strada, avvolto in un sacco a pelo, dormendo su di un foglio di cartone. Qualche tempo fa l’uomo ha trovato su di un marciapiede un libro di Camilleri e lo ha iniziato a leggere venendone immediatamente rapito.

Come racconta Zita Dazzi di Repubblica, quando Andrea Camilleri è stato informato dalla sua agente che su Twitter era stata postata una foto del clochard intento a leggere un suo libro ha detto ai suoi editori che questa storia era un bell’esempio di ciò a cui serve la letteratura: “Serve, almeno per un momento a far dimenticare il mondo che sta attorno, e a trasportarti in un'altra dimensione”.

Antonio Sellerio, storico editore di Camilleri, dopo avere visto l’uomo ritratto nel post ha deciso di fargli recapitare altri libri scritti dal noto autore siciliano, creatore della saga di Montalbano.

Una volta finiti i libri, Walter è costretto a lasciarli in giro: “Non ho certo posto per tenerli. Ma così almeno, qualcun altro avrà lo stesso piacere che ho avuto io”.

Via | Repubblica

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail