Game of Thrones 6, le differenze tra il libro e la serie tv

George R.R. Martin, scrittore della saga di “Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco”, ha dichiarato ai suoi fan quali differenze ci sono tra le puntate della prossima stagione di Game of Thrones e il suo prossimo romanzo, "The Winds of Winter"

Ci aveva già anticipato, qualche mese fa, che “Winds of Winter”, il sesto libro della saga “A song of ice and fire” da cui è tratta la celebre serie “Game of Thrones”, non è finito. Adesso George R.R. Martin, scrittore della saga di “Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco”, ha dichiarato ai suoi fan quali differenze ci sono tra le puntate della prossima stagione di Game of Thrones e del suo prossimo romanzo, The Winds of Winter.

Ecco quanto dichiarato dall'autore:

Ho deciso di farlo. Farò qualcosa di diverso rispetto allo show. Coinvolgerà due personaggi… uno dei quali nello show è morto ma nei libri non lo è. Quindi lo show non potrà farlo, perché loro hanno ucciso un personaggio che io non ho ucciso. Ma questo non restringe di molto il campo, dato che a questo punto ci sono qualcosa come 15 personaggi che sono morti nello show ma che nei libri sono ancora vivi.

Martin ha inoltre dichiarato che la nuova stagione televisiva, non avendo un personaggio presente nel libro, non avrà alcuni eventi legati a questo e a un altro personaggio. Al momento non è stato fatto il nome del personaggio specifico, in modo da aumentare la suspance fino all'ultimo. Quantomeno fino all'uscita del libro e della serie tv.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail