San Valentino, a Verona gli innamorati riscrivono Shakespeare

Domenica 14 a Verona si riscrive a mano l'opera completa di Shakespeare

Se dici San Valentino, la mente subito si collega ad una delle opere letterarie più romantiche della storia. Stiamo parlando di “Romeo e Giulietta”, scritta da William Shakespeare alla fine del 1500.

In occasione della festa degli innamorati, il prossimo 14 febbraio a Verona, città simbolo dell'amore di questa  coppia, si prepara a festeggiare e a celebrare l’Amore attraverso diverse iniziative letterarie. Il week end di San Valentino, infatti, sarà scandito all’insegna di due eventi a metà tra il ludico e il culturale: sabato 13 verranno premiate le tre più belle lettere spedite a “Giulietta”, icona assoluta dell’amore, mentre domenica 14 tutta la cittadinanza sarà invitata a riscrivere a mano, simbolicamente, l'opera completa di Shakespeare, una o due righe a testa.

L’iniziativa è organizzata dal Club di Giulietta, il Comune di Verona e la Biblioteca Civica, con il patrocinio dell'Unesco e della Provincia di Verona: poiché pare che il manoscritto autografo della celebre tragedia non sia mai stato rinvenuto, la cittadinanza ha pensato a questo evento per celebrare il 400esimo anniversario della scomparsa dello scrittore, drammaturgo e poeta inglese. La copiatura a mano dell'intero testo di Romeo e Giulietta sarà realizzato, come ai tempi di Shakespeare, a penna e calamaio.

I vincitori dell’edizione 2016 della lettera a Giulietta sono: Iva Crnaric, Pietro Beneventi e Yanira Enid Sánchez Opio: il primo è un medico di Zagabria, il secondo è un pescatore di Comacchio mentre al terzo posto c’è una benzinaia di Porto Rico. Tutti hanno raccolto in poche righe il potere magico e salvifico dell’amore.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail