David Bowie: "Fantastic Voyage", il libro per decifrare le sue canzoni

Una guida per tradurre, decifrare e assimilare i messaggi di Bowie nascosti nelle sue canzoni

Soltanto quattro giorni fa aveva deliziato i suoi fan con Lazarus, singolo estratto da Blackstar, il suo nuovo album uscito l'8 gennaio. E oggi, inaspettatamente, David Bowie, il Duca Bianco, abbandona la terra per ritornare su Marte.

Camaleontico, eclettico, completo, David Bowie aveva compiuto 69 anni lo stesso giorno che era uscito Blackstar. Un regalo, ma anche un testamento che lascia a chi lo seguiva da anni e che oggi lo piange.
David Robert Jones - questo il vero nome - è stato il fondatore del glam rock: con  Ziggy Stardust, il personaggio alieno e androgino, ha calcato i palcoscenici diventando una star. Fino al 1973, quando in un concerto all'Hammersmith Odeon di Londra si congedò da quella figura diventando per tutti David Bowie. Il Duca Bianco. Continuando a mutare nella forma e nella musicalità, passando dal funky all'elettronica, dal pop al rock, senza soluzione di continuità.

Di lui, oltre che una immensa discografia, ci rimane anche il suo ultimo libro: "Fantastic Voyage", edito da Arcana nel 2014, una guida per “decodificare” i testi dell’artista dagli esordi a “The Next Day” il suo penultimo album.

fantastic-voyage.jpg
Un titolo che riprende un brano di Bowie, scritto assieme a Brian Eno; un libro per chi vuole addentrarsi nella lirica complessa del Duca: come scrive Francesco Donadio nell’introduzione "Bowie è sempre stato un autore molto personale, e le sue liriche (e canzoni) migliori sono, di base, imperniate sui suoi traumi e sulle ossessioni che stava vivendo in un determinato momento. Solo che, alla stessa maniera in cui era solito, durante gli anni Settanta, travestirsi sul palco, aveva anche la tendenza a camuffare, con un pudore tipicamente british, testi e situazioni che lo riguardavano da vicino. Del resto, lui è sempre stato un maestro nel mandarti fuori strada, disseminando nei suoi versi molteplici riferimenti e facendo ampio uso della tecnica del cut-up di ispirazione burroughsiana. Bowie insomma, va decodificato".

Una guida per tradurre, decifrare e assimilare i messaggi di Bowie, ripercorrendo allo stesso tempo la sua vita e la sua gloriosa cariera attraverso i testi commentati e immersi nella loro dimensione storica e filologica.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail