Vita degli elfi di Muriel Barbery

Muriel Barbery dopo lo straordinario successo ottenuto da L’eleganza del riccio (2006), suo secondo romanzo dopo Estasi culinarie (2000), torna con Vita degli elfi che interrompe una pausa lunga nove anni dopo il libro che l’ha consacrata a livello internazionale.

Vita degli elfi è stato definito dalla critica d’Oltralpe “una fervida e inusuale fiaba” e “la prova innegabile di un immaginario profondamente lirico”, un libro capace, allo stesso tempo, di essere “realistico e onirico”.

vita-degli-elfi.jpg Il romanzo di Muriel Barbery parla della natura minacciata dall’incapacità dell’uomo di provare empatia. Si racconta un’epica battaglia fra le forze che aspirano a ristabilire l’armonia nel mondo e quelle che vogliono definitivamente distruggerla. A combattere ci sono i contadini, legati alla terra da un patto antico, ma è una partita che gli uomini non possono vincere da soli: ad aiutarli ci sono gli abitanti di un mondo invisibile alla vista degli umani.

Protagoniste della vicenda sono Maria e Clara, due ragazzine che grazie ai loro talenti artistici e a un legame profondo con la natura renderanno possibile la comunicazione fra questi due mondi sempre più distanti.

Vita degli elfi è il primo di due libri che hanno come protagoniste Maria e Clara. Dopo un’assenza di nove anni, dunque, Muriel Barbery torna con un libro sul “sottobosco”: il riccio le ha già portato fortuna anche nel nostro paese, vediamo che cosa riusciranno a fare gli elfi…

  • shares
  • Mail