I migliori licei e istituti tecnici d’Italia

Eduscopio è la piattaforma della Fondazione Agnelli che valuta 4400 licei e istituti tecnici in base ai risultati ottenuti nel primo anno di Università

eduscopio-2015.jpg

Come sapere quali sono i migliori licei e istituti tecnici d’Italia? Come scegliere, una volta giunti all’ultimo anno di scuola media, la migliore scuola superiore in cui proseguire il percorso di studi? Consapevole di quanto sia importante la scelta che si compie 13 anni, la Fondazione Agnelli fornisce agli alunni delle scuole medie e ai loro genitori un utile strumento di classificazione dei 4400 licei e istituti tecnici italiani: Eduscopio.

Il metodo utilizzato dal portale Eduscopio per classificare le scuole superiori è molto semplice: si guardano i risultati del primo anno di Università e, indirettamente, si valuta quanto la preparazione della scuola superiore sia stata utile nel far fronte alle prove degli atenei. Nell’edizione 2015 online da quest’oggi sono stati presi in esame i risultati al primo anno di università di 700mila diplomati italiani, sia in termini di voti che di crediti.

Il servizio fornito da Eduscopio resta totalmente gratuito e nel 2014 ha ottenuto un grande successo con 360mila visite e oltre un milione di pagine viste nei primi 12 mesi di attività, numeri che evidenziano come vi sia, da parte dei ragazzi e delle famiglie, la necessità di una “bussola” in grado di orientare in una scelta così complessa e determinante.

Da Eduscopio restano esclusi gli istituti professionali (che non hanno come sbocco privilegiato gli studi universitari) e i licei artistici (preludio alle accademie di Belle Arti).

Una volta atterrati nella homepage si opta per la sezione studenti e si clicca sull’icona della ricerca: si apre una tendina che invita a scegliere la tipologia di scuola e di indirizzo e il comune nel quale si vuole studiare (con un’opzione di spostamento extracomunale di 10, 20 oppure 30 km).

Una volta impostati i parametri di nostro interesse, tutti gli istituti nel nostro raggio di interesse vengono evidenziati da una mappa. Scrollando verso il basso troviamo l’informazione più preziosa ovverosia il ranking dei licei con l’indice FGA (che mette insieme la Media dei Voti e i Crediti Ottenuti normalizzati in una scala che va da 0 a 100, dando un peso pari al 50% ad ognuno dei due indicatori), la media dei voti e la percentuale media dei crediti ottenuti nel primo anno di università.

Con questi dati non resta che scegliere. Mancano ancora dieci mesi all’inizio del prossimo anno scolastico, ma giocare d’anticipo è una buona strategia per non trovarsi in affanno e per avere da subito le idee chiare sul percorso da intraprendere fra i 14 e i 19 anni.

  • shares
  • Mail