Il Piccolo Principe commentato con la Bibbia

Enzo Romeo, giornalista vaticanista del Tg2 ha deciso di mettere in relazione Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry e la Bibbia ovverosia due dei libri più letti nel mondo. Il commento di Romeo, curato per Ancora Libri, svela numerosi paralleli fra l’opera dello scrittore e aviatore francese e le tematiche bibliche, prima fra tutto la ricerca dell’assoluto.

“Ci sono dei contenuti che sono essenziali, nella Bibbia perché è la storia per eccellenza. Il Piccolo Principe riprende alcuni punti di questa essenzialità: il desiderio di assoluto, il senso, la ricerca di un senso della propria vita, il come guardare agli altri, come guardare all'universo. Domande che appartengono alla Bibbia ma sono in qualche modo tradotte da Saint-Exupéry nel Piccolo Principe. Credo sia questo che attiri l'attenzione e che rende questo testo ancora così attuale dopo tanti anni”,

spiega Romeo che aggiunge come il libro di Saint-Exupéry sia mosso da una “spinta a non fermarsi al visibile, al tangibile” e obblighi il lettore “a fidarsi in qualche cosa che non si vede”. Perché l’energia che muove le nostre esistenze è fatta di cose che non possiamo vedere e nemmeno toccare: “la forza, il coraggio, la paura, il desiderio”.

Via | Askanews

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail