Millennium, in arrivo due nuovi capitoli firmati David Lagercrantz

L’editore Norstedts ha annunciato due nuove uscite per il 2017 e il 2019

The author of the fourth novel in the Millennium series of crime novels, originally by Stieg Larsson, The Girl in the Spider's Web, Swedish journalist and best-selling author, David Lagercrantz, signs the books for first buyers during a midnight sell on August 27, 2015 at a local book store in Stockholm. AFP PHOTO/JONATHAN NACKSTRAND        (Photo credit should read JONATHAN NACKSTRAND/AFP/Getty Images)

La lotta al crimine di Lisbeth Salander e di Mikael Blomkvist, protagonisti della famosissima saga Millennium continueranno a lottare contro il crimine. La casa editrice svedese Norstedts ha infatti annunciato l’intenzione di proseguire con il ciclo di Millennium dopo le tre opere postume di Stieg Larsson (Uomini che odiano le donne, La ragazza che giocava col fuoco e La regina dei castelli di carte) e il quarto capitolo scritto da David Lagercrantz.

Il progetto iniziale di Stieg Larsson – stroncato da un infarto all’età di 50 anni – era una decalogia, ma il quarto capitolo, Quello che non uccide, uscito il 28 agosto 2015, è stato scritto da David Lagercrantz sulla base degli appunti presi da Larsson.

Il caso editoriale di Larsson è uno dei tanti singolari paradossi del mondo editoriale. Larsson è morto poco dopo avere consegnato i primi tre romanzi di Millennium e non ne ha mai vista la pubblicazione. I primi quattro episodi sono stati tradotti in 25 lingue e hanno venduto 80 milioni di copie in tutto il mondo, ma dei guadagni postumi del giornalista e scrittore nemmeno un euro è andato a Eva Gabrielsson, per 32 anni compagna di vita dello scrittore.

La Gabrielsson ha più volte ribadito la propria contrarietà nei confornti della saga, spiegando come il suo compagno, prima di morire, avesse già scritto una scaletta, senza divisioni in volumi, della decalogia.

Quando in agosto il libro è arrivato nelle librerie, Gabrielsson ha rilasciato una dichiarazione molto forte all’AFP sostenendo che “non si sarebbe dovuta proseguire l’opera di Larsson. Si tratta del suo linguaggio e del suo racconto unico. La cosa peggiore è che Stieg ne sarebbe stato triste: non ha mai permesso a nessuno di intervenire sui suoi testi letterari. Sarebbe stato furioso. Chi lo sa, forse manderà un fulmine al lancio del libro”.

Secondo la Norstedts il capitolo scritto da Lagrecrantz ha venduto 2,3 milioni di copie in tutto il mondo, svettando nelle classifiche dei libri più letti di Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Italia e Spagna. Anche se non sono state raggiunte le cifre da capogiro dei romanzi originali, le reazioni del pubblico sono state positive ed è facile prevedere che anche i prossimi capitoli confermeranno il buon esito dell’ultimo capitolo di Millennium.

Via | The Guardian

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail