La Francia mette al bando Cenerentola e altre favole perchè sessiste


Non importa se Cenerentola alla fine sposa il principe o se Cappuccetto Rosso abbraccia la sua adorata nonna. Cioè, non importa se comunque c'è il lieto fine, queste favole vanno messe al bando perchè sono piene di sterotipi di genere. A dichiararlo è il ministro dell'istruzione francese,  Najat Vallaud-Belkacem.

I grandi classici della letteratura per l'infanzia sono carichi di contenuti sessisti e vanno aboliti, almeno dalle scuole. " I nuovi programmi della scuola elementare - dichiara il ministro in un'intervista a Le Figaro - sono un’occasione importante per migliorare i libri di scuola e prevenire stereotipi e discriminazioni che alimentano l’ineguaglianza tra gli alunni". Per farlo, l’esponente del Parti socialiste si affida a uno studio del centro Hubertine Auclert, un’associazione impegnata per la parità tra i sessi.

Lo studio è stato fatto su 22 manuali illustrati destinati agli alunni di prima elementare; è emerso che solo "il 39% dei personaggi è di sesso femminile" e che questi personaggi vengono rappresentati soprattutto all’interno, magari a giocare in spazi chiusi. Nei libri per imparare a leggere, le figure femminili vengono segregate, escluse dalla socialità: le mamme, ad esempio sono il più delle volte in cucina o comunque a svolgere mansioni domestiche, mentre i mestieri scientifici, nel 97% dei casi sono rappresentati esclusivamente da figure maschili. Per non parlare di quei manuali che usano Homme per indicare il genere umano.

Analizzando il modello di famiglia che emerge da questi testi, l'associazione denuncia inoltre che "il modello dominante è quello di una famiglia composta da due genitori e di uno o più figli" o comunque di genitori eterosessuali con due figli di sesso diverso. Modello che si distacca completamente dalla realtà e che esclude quelle famiglie che sono oggi sono presenti nella società, come quelle monoparentali o omoparentali, possibile in Francia grazie alla legge Mariage pour tous che prevede le nozze gay.

Questo è per quanto riguarda i libri di testo. C'è poi un altro, differente attacco, rivolto ai fratelli Grimm, a Charles Christian Andersen e alle loro fiabe, particolarmente "imbottite di rappresentazioni sessiste”.

circa 1812: Little Red Riding Hood is surprised to find a wolf in bed instead of her grandmother, from the fairy tale by the brothers Grimm. Illustration by Dave Cooper (Photo by Hulton Archive/Getty Images)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail