A Napoli riapre la Biblioteca dei Girolamini

Il suo patrimonio consta di circa 160 mila volumi ed opuscoli

girolamini.jpg

La Biblioteca dei Girolamini riapre a Napoli, seppur per poche ore. Domenica 11 ottobre, infatti, la storica Biblioteca Statale Oratoriana dei Girolamini aprirà al pubblico in via del tutto eccezionale.

L'evento imperdibile si terrà dalle  ore 10.00 alle ore 14.00; sarà possibile visitare la biblioteca in gruppi di massimo 25 persone, accompagnate da una guida addetta alla visita.
L'apertura straordinaria avviene in occasione della Giornata delle Biblioteche, durante la quale numerosi edifici culturali in  Italia apriranno al pubblico per far conoscere i luoghi storici della memoria ed il patrimonio in essi contenuto.

La Biblioteca dei Girolamini riapre ma in maniera parziale, poichè è  attualmente in fase di riordino a causa di un sequestro giudiziario avvenuto in seguito alla sparizione di alcuni libri antichi. Ai visitatori sarà infatti concessa la visita nella sala del Camino, la sala Vico e la sala Bellucci.

Aperta al pubblico nel 1586, la Biblioteca dei Girolamini è  la più antica di Napoli  e seconda in Italia dopo quella Malatestiana di Cesena. Luogo di studio frequentato da Giambattista Vico e Benedetto Croce, è annessa al Monumento nazionale dei Girolamini di Napoli ed è specializzata in Teologia  cristiana,  Filosofia,  Chiesa  cristiana  in Europa,  Storia della Chiesa, Musica sacra e Storia generale dell’Europa. Il suo patrimonio consta di circa 160 mila volumi ed opuscoli.

Per prenotare la visita, contattare il numero 081-294444.

Credit | Pinterest

  • shares
  • Mail