Libriamoci, una settimana di letture nelle scuole

È stata presentata a Milano, Libriamoci, la manifestazione promossa, per la seconda volta, dai ministeri dell'Istruzione e dei Beni culturali. Da lunedì 26 a sabato 31 ottobre la lettura dei libri verrà promossa con diverse iniziativa in tutte le scuole italiane di ogni ordine e grado.

“In Italia non si legge, si legge pochissimo e senza la lettura la conoscenza della vita è una conoscenza tarpata quindi mi auguro che sempre più giovani e ragazzi, grazie a questa iniziativa, capiscano che leggere è una necessità, ma soprattutto un grandissimo piacere. Sicuramente la distrazione della televisione in passato e oggi i telefonini e gli ipad sono qualcosa che distrae dal piacere della lettura perché provocano una reazione molto più immediata, però niente sostituisce un libro”,

ha dichiarato ad Askanews Ilaria Borletti Buitoni, sottosegretario ai Beni culturali.

Le letture in classe a voce alta non saranno solamente quelle di alunni e insegnanti, ma, accanto a loro, ci saranno autori, giornalisti e rappresentanti di istituzioni, case editrici, agenzie letterarie e associazioni culturali con l’obiettivo di combattere la tendenza all’abbandono della lettura.

In Italia solamente il 40% della popolazione legge almeno un libro all’anno: meno della metà rispetto alla Germania (82%) e poco più della metà rispetto alla Gran Bretagna (76%). Secondo Romano Montroni, presidente del Centro per il libro e la lettura, nel nostro Paese “Abbiamo bisogno di tentare di superare questa grande crisi culturale e il terreno di semina è la scuola”. Tutte le scuole che vogliano aderire all’iniziativa devono iscriversi online indicando il proprio programma di lettura.

Via | Askanews

  • shares
  • Mail