List of the Lost, il romanzo d'esordio di Morrissey

British singer Morrissey performs during the 53nd Vina del Mar International Song Festival on February 24, 2012 in Vina del Mar, Chile. AFP PHOTO / MARTIN BERNETTI (Photo credit should read MARTIN BERNETTI/AFP/Getty Images)

Si chiama "List of the Lost" il romanzo d'esordio di Moz, meglio conosciuto come Morrissey, ex leader degli Smiths.

Edito da Penguins Book, il libro è da ieri sui sui mercati di Regno Unito, Irlanda, Australia, India, Nuova Zelanda e Sud Africa. Al momento, quindi, non esistono copie tradotte e non si sa ancora se e quando il romanzo verrà pubblicato in Italia. La curiosità però è tanta, visto che il romanzo è un intreccio di tante tematiche differenti, che vanno dalla spy story alla fantascienza.

Il lavoro di editing è durato 2 anni, durante i quali Morrissey aveva dato alcune anticipazioni sulla trama, postando una sinossi nel suo fansite True to You:

"L'argomento è la demonologia… le strade imperscrutabili della magia nera. Parla di una squadra di corridori di staffetta nell'America degli anni Settanta, che uccide casualmente un poveraccio che - in gergo esoterico - potrebbe essere definito un Fetch… un'entità incorporea con una forma fisica. Immediatamente si manifesta come presagio di morte di tutti i componenti della squadra. Lui è la forza vitale di un diavolo incarnata".

L'intreccio (a cui l'autore ha lavorato per circa due anni) è decisamente bizzarro e sorprendente, avendo a che fare con le vicende di una squadra di staffetta che - negli anni Settanta - uccide per caso un tizio che si rivela essere un demone, che tormenterà i quattro protagonisti.

180 pagine ambientate a Boston nel 1970, dove si parla di staffette, amicizie maschili, rivalità, sacrificio, politica americana, omicidi e abusi su minori, così come riporta una recensione del Guardian. Una recensione non molto positiva, visto che l'articolo parla di uno stile "linguisticamente impreciso", e di un romanzo privo di trama.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail