Marina Cafè Noir 2015, a Cagliari il Festival di Letterature Applicate

mcn_2014.jpg

Parte oggi, 2 settembre, fino al 6 settembre 2015, Marina Café Noir, Festival di letterature applicate, in programma a Cagliari.

Giunto alla sua tredicesima edizione, il Festival quest'anno ha un sottotitolo importante: "Signora Libertà...", verso di una canzone di Fabrizio De André presente nel brano Se ti tagliassero a pezzetti. Ed è alle infinite suggestioni della Libertà, al suo ruolo, al suo fascino è dedicato  il festival. La Libertà, declinata nei temi da sempre cari al Festival: le migrazioni, il Mediterraneo con i suoi drammi e i suoi racconti, il lavoro e l'economia, la situazione delle carceri e le ingiustizie sociali. Uno sguardo sull'alimentazione e in particolare sul business ad essa legato, sulla produzione, distribuzione e spreco del cibo.

Il programma è ricco e variegato: incontri, presentazioni, reading e produzioni originali, concerti, mostre e laboratori animano il calendario dell'evento, per cinque  giorni di appuntamenti gratuiti con scrittori, artisti, musicisti, attori, performer e fotografi con progetti inediti e diversi linguaggi artistici, per un totale di 50 appuntamenti.

Oltre 100 gli ospiti di questa edizione: tra gli altri, gli scrittori Giancarlo De Cataldo, Renè Fregni, Caryl Ferey, Wolf Bukowski, Pietro Grossi, Silvano Agosti, Marco Philopat, Gellert Tamas, Evelina Santangelo, Serge Quadruppani, Franszisko, Ignacio Martinez De Pisòn, Gioacchino Criaco,  i disegnatori Zerocalcare e Otto Gabos, lo storico e antropologo Andrea Staid, l'attore Jacopo Cullin.
Info e programma del Marina Café Noir sono presenti qui e qui.

marina-cafe-noir-cagliari-manifesto-2015-720x400.jpg

  • shares
  • Mail