Megastore contro Amazon

Tempi duri per le grandi catene di librerie. Borders e Barnes and Noble che negli anni '90 avevano rivoluzionato la distribuzione di libri negli Stati Uniti, stanno cercando strade per rispondere all'assalto di Amazon.
In particolare Borders, che ha 473 mega-librerie negli Usa ed è presente anche con 55 librerie nel Regno Unito e in Asia, ha preferito evitare lo scontro, stringendo un accordo con Amazon per le vendite on-line. Da parte sua Barnes and Noble ha stretto un patto di ferro con un altro brand globale, Starbuck, la catena di caffè presnte ormai in quasi tutto il mondo e il cui marchio fa bella mostra in tutti le mega-librerie B&N.
Pare anzi che che si sia generata una sorta di confusione di marchio e che molti clienti non riescano più a distinguere se si trovano nella libreria o nel caffè.

  • shares
  • Mail