Churubusco, quando gli immigrati si ribellarono all'esercito americano

La battaglia di Churubusco vide la ribellione del Battaglione San Patrizio all'esercito. Fumetto in chiave western

La storia si impara sui libri. Ma non necessariamente sui manuali. Anche un fumetto, se fatta bene può impartirci delle lezioni sul nostro passato, i nostri antenati, le origini, la storia, insomma. È quello che fa Churubusco, graphic novel di Andrea Ferraris edito da Coconino Press.

Cosa è Churubusco? Un villaggio del Messico, dove nel 1847 gli immigrati di un battaglione si ribellarono all'esercito americano. Una storia che ha ispirato le musiche dei Chieftains e Ry Cooder.

Il fumetto ha di base una storia vera, sulla quale si appoggia un'altra, romanzata. Quella di  Getano Rizzo, giovane siciliano, immigrato, soldato.  E' il 1847 e gli Stati Uniti hanno invaso il Messico. Ma tra le fila dell'esercito yankee un battaglione, il San Patrizio, ha deciso di disertare   chi per motivi di religione, chi per ribellione, chi per stare a fianco del popolo più debole in una guerra ingiusta e senza pietà.

Ch cover

Nella brigata di immigrati irlandesi, spagnoli, polacchi c'è anche Rizzo, un giovane siciliano. Nel villaggio di Churubusco, ultimo baluardo dei ribelli, arriverà per lui l'ora di scegliere da che parte stare.

Un appassionante graphic novel che restituisce ad ogni pagina il sapore della polvere, dei sogni di libertà e giustizia, dell'eterna lotta contro il sopruso del più forte. Una pagina di storia dura, quella  della guerra di conquista degli Usa in Messico e la straordinaria vicenda del Battaglione irlandese San Patrizio, riletta in chiave western.

“L'idea per il libro è nata dall'ascolto di un disco di Ry Cooder con la folk band irlandese dei Chieftains, un omaggio alla storia del Battaglione San Patrizio, dove, ho scoperto in seguito, hanno effettivamente combattuto anche degli emigrati italiani”. Nel corso delle sue ricerche Ferraris ha incontrato a Dublino Paddy Moloney, il leader dei Chieftains, che ha confermato le sue ipotesi sullo storico battaglione ribelle e firma la prefazione del graphic novel.

  • shares
  • Mail