Morto Günter Grass, lo scrittore premio Nobel

Un anno fa Grass aveva annunciato di interrompere la sua carriera per motivi di salute


Brutte notizie dal mondo della letteratura. Si è spento, all'età di 87 anni, lo scrittore tedesco Günter Grass. A dare la notizia è stata la fondazione creata in suo nome.

Proprio un anno fa lo scrittore premio Nobel aveva deciso di interrompere la sua carriera e di appendere la penna al chiodo, perchè troppo vecchio per continuare a scrivere. Una scelta che aveva turbato non poco i suoi lettori, preoccupati soprattutto per la sua salute fisica che, come lo stesso Grass aveva dichiarato in un'intervista "non mi permette di fare piani per i possimi cinque o sei anni".

Se ne va uno degli scrittori più influenti e critici della sinistra tedesca, divenuto famoso in tutto il mondo con "Il Tamburo di latta", romanzo d'esordio scritto nel 1959 in cui Oskar Matzerath, giovane tedesco fisicamente deforme ma intelligentissimo, racconta la sua vita dalla cella di un manicomio, rivendicando la sua volontà di non essere voluto crescere per protestare il suo disprezzo verso il mondo degli adulti.

Nato a Danzica nel 1927, Gunter Grass ha analizzato nelle sue opere tutti i trascorsi della storia tedesca, dal nazismo al boom economico, passando per il '68 e la fine del Muro di Berlino. Divenuto famoso nel '59 con Il tamburo di latta, ha scritto numerose altre opere, tra saggi e romanzi: di questi, "Gatto e topo" nel ’61 e "Anni da cani" nel ’63. Il suo ultimo libro di fantasia è stato "Il passo del gambero", pubblicato nel 2002. Nel 1999 venne premiato con il Nobel per la letteratura.

Gunter Grass

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail