Salone di Torino 2015: il manifesto con Goethe “Italia, Salone delle meraviglie”

Pronto il manifesto del Salone di Torino 2015: una rivisitazione di Wolfgang von Goethe dipinto nel 1787 da Johann Heinrich Wilhelm Tischbein

Salone di Torino 2015: il manifesto con Goethe “Italia, Salone delle meraviglie”

Una rielaborazione del celebre quadro di Wolfgang von Goethe dipinto nel 1787 da Johann Heinrich Wilhelm Tischbein durante il suo viaggio in Italia è il manifesto per il Salone del Libro di Torino, che, come è noto, si terrà al Lingotto Fiere dal 14 al 18 maggio prossimi. L'idea è quella di contestualizzare l'immagine tanto nota nel mondo delle eccellenze contemporanee che rendono il made in Italy così apprezzato nel mondo. Troviamo così nel manifesto


  • il cinema, con il regista;

  • la moda nei due abiti firmati presentati dalla costumista;

  • la cucina e il gusto nel carrello del catering;

  • il car styling nell'auto di servizio;

  • la musica, nel violino Stradivari con la sua custodia originale;

  • i libri nella pila di volumi in bella vista.

Il manifesto è stato ideato dall'agenzia Simonetti Studio di Torino e realizzata dall'illustratore Michelangelo Rossino, su un tema fisso proposto alle agenzie che hanno partecipato alla gara di creatività. Lo slogan che accompagna l'immagine è «Italia, Salone delle Meraviglie»: come dire, l'Italia stessa è un Salone delle meraviglie, e il Salone di Torino ne è il palcoscenico, leggiamo sul sito del Salone.

Il manifesto è senza dubbio d'effetto, però a me sembra un po' un insieme di tante cose tra le quali, per caso, anche i libri: eppure il Salone è dedicato al libro, o no?

  • shares
  • Mail