“V is for Vegan”: l'abbecedario per bambini di Ruby Roth per essere gentili

Un utile abbecedario con delicatissimi disegni per guardare il mondo in maniera diversa: è “V is for Vegan” di Ruby Roth

Fino a poco tempo il concetto di vegan era poco noto: si sapeva che i vegani erano un po’ più “estremi” dei vegetariani, ma nulla di più. Poi piano piano la cultura vegana si è andata diffondendo e molti oggi la conoscono. C’è, però, un problema di fondo, a mio modo di vedere: per via di una non corretta informazione, diverse persone guardano al mondo vegan solo come uno stile alimentare. Non si nutrono, cioè, di cibi di origine animale, perché così ne guadagnano in salute. Poi, puntualmente, succede che, per un motivo o per un altro, la dieta vegan non sia più sostenibile e si torna a quella “onnivora”, con tanto clamore di media se si è vip.

La questione sta tutta qui: finché si continuerà a vedere la questione vegana (e quella vegetariana) come una semplice “scelta”, le cose non cambieranno. È necessario cambiare il punto di vista, perché essere vegan è un modo di vivere che si fa voce di coloro che non possono parlare, gli animali non umani. La questione non è, quindi, mangiare o meno una bistecca, ma tutta una concezione di vita che siamo invitati a cambiare.

In quest’ottica ho trovato molto interessante il libro V is for Vegan. L’ABC dell’essere gentile, scritto e illustrato da Ruby Roth (tradotto in italiano da Melany Bisacchi e in libreria per Eifis editore) che è una sorta di abbecedario per bambini per insegnare loro che un altro mondo è possibile. A ogni lettera dell’alfabeto corrisponde un argomento vegan: rispetto, empatia, stile di vita e via dicendo.

Il testo ha un valore aggiunto non trascurabile: essendo nato in inglese e mantenendo la struttura alfabetica dell’inglese anche nell’edizione italiana, permette ai giovani lettori di approcciarsi anche a questa lingua in maniera simpatica e naturale.

Ruby Roth, V is for Vegan

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: