"La piuma", favola postuma di Giorgio Faletti

Una favola per adulti sul senso della vita e della fine

Una favola inedita, postuma, un romanzo che riempirà il cuore di tutti i fan di Giorgio Faletti di gioia.
Si intitola "La piuma", ed è l’ultimo romanzo breve prodotto dallo scrittore astigiano, scomparso il 4 luglio 2014.
Più che un romanzo è una favola, così lo ha definito Roberta Bellesini, moglie dello scrittore e curatrice dei suoi diritti, in un articolo pubblicato su La Stampa. Il libro era stato completato un paio di anni fa, spiega la donna, poi Faletti si era dedicato ad altre cose, come "Tre atti e due tempi", lasciandolo in disparte, ma - ripete la moglie  -  ne era del tutto soddisfatto. Per questo motivo la scelta di pubblicarlo ora non va vista come un'operazione di marketing post mortem, ma di un libro che viene semplicemente pubblicato in ritardo.

La piuma uscirà non con Einaudi, con la quale aveve pubblicato il suo ultimo romanzo, ma con  Baldini&Castoldi, la casa editrice che lo lanciò in tutto il mondo nel 2002 con Io uccido. Data di uscita? Non è ancora certa, ma le persone a lui vicino affermano che sicuramente arriverà in occasione del prossimo Salone del Libro, quindi a maggio 2015.

Un libro insolito, che porta Faletti fuori dagli schemi noti al suo pubblico, del thriller e del giallo. Niente di tutto questo, i lettori si troveranno davanti ad una "favola per adulti" sui grandi temi dell'uomo, come il senso della vita e il senso della fine attraverso lo sguardo dell’innocenza.

Dal cabaret al cinema, dalla musica fino ad approdare nella scrittura, questo è stato Giorgio Faletti, morto per un tumore ai polmoni che gli ha stroncato la vita in pochi mesi.

Giorgio Faletti

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail