"Diario di una Schiappa", arriva la versione in latino

Il libro uscirà in libreria il prossimo 6 maggio per Il Castoro in una tiratura di 10 mila copie

"Diario di una schiappa"  è un libro per ragazzi scritto dallo statunitense Jeff Kinney nel 2007 e racconta, in modo molto ironico, le sfortunate vicende di un ragazzino di undici anni di nome Gregory Heffley. Un best seller, con 150 milioni di copie vendute in tutto il mondo, dalla quale è stata realizzata anche una serie.

Il libro sta per tornare in libreria, ma non si tratta di un nuovo volume, bensì della versione tradotta in latino. Avete capito bene, Greg Heffley parlerà in latino: dopo essere stato tradotto in 44 lingue, il libro si trasforma in un classico latino, dal titolo "Diario di una Schiappa: Commentarii de Inepto Puero".
Il libro uscirà in libreria il prossimo 6 maggio per Il Castoro in una tiratura di 10 mila copie in Italia e a seguire in Europa, mentre per Abrams negli Stati Uniti e nel resto del mondo sarà in libreria da settembre 2015.

Diario-di-una-schiappa-libr

L'edizione speciale è stata tradotta da Monsignor Daniel B.Gallagher, latinista e curatore del profilo twitter in latino di Papa Francesco. L'intento è di far arrivare una copia anche al Papa - "Il suo latino è molto buono e gli piacerà sicuramente" ha detto Monsignor Gallagher durante la presentazione del volume al Bologna Children's Book Fair - ma anche di rendere il latino divertente per tutti quelli che lo studiano. "Spero che la Schiappa in latino raggiunga quanti più ragazzi sia possibile - ha dichiarato l'autore -  Forse può avvicinarli al latino in modo più appetibile".

Cambia la lingua, ma non lo stile e l'ironia che contraddistingue il personaggioche piace molto ai ragazzi per quel suo essere come tanti giovani di quell'età. Certo, le difficoltà nel tradurre alcune espressioni ci sono state, come ad esempio trasformare in latino il concetto di "incrociare le dita": "non ne esiste un equivalente in latino per rendere questa immagine, così alla fine il monsignore ha optato per soluzioni più descrittive. Il bello, a quanto pare, è scoprire che una lingua così antica sia in grado di comunicare sensazioni e stati d'animo ancora oggi.

  • shares
  • Mail