Oriana Fallaci, la biografia

Oriana Fallaci, una delle grandi giornaliste italiane, è stata spesso al centro di polemiche e discussioni. Conosciamola meglio, con uno sguardo alla biografia e ai suoi libri

Oriana Fallaci – la più grande giornalista italiana del Novecento, a detta di Conchita De Gregorio – nacque a Firenze il 29 giugno del 1929, città in cui morì settantasette anni dopo, il 15 settembre 2006. Tra queste due date è racchiusa la vita di una donna battagliera fino alla fine, che nel corso degli anni ha avuto ammiratori e detrattori come poche giornaliste e scrittrici nella storia.

Il Mattino dell’Italia centrale, un quotidiano fiorentino, la vede sua collaboratrice già a sedici anni; trasferitasi a Milano, inizia a lavorare al settimanale Epoca e poi è inviata speciale dell’Europeo e collaboratrice di alcuni dei maggiori quotidiani del mondo (Times, New York Times, Corriere della sera, Asahi Shimbun, ecc.). Fino al 1977 è corrispondente dagli Stati Uniti d’America e in quegli anni diventa famosa a livello mondiale, grazie anche ai suoi servizi dalla guerra del Vietnam (1967-75), dai conflitti indo-pakistano, mediorientale e dell'America latina, e alle sue interviste a personaggi di fama mondiale. Celebri, in questo periodo, i suoi brillanti reportage giornalistici, poi finiti in volume, come, per esempio, Il sesso inutile: viaggio intorno alla donna (1961) e Intervista con la storia (1974).

Dal 1975 si è prevalentemente dedicata alla narrativa, tra cui citiamo Lettera a un bambino mai nato (1975, che - se devo essere sincero – è il suo unico libro che mi è piaciuto veramente), Un uomo (1979) e Insciallah (1990).

Dopo gli attentati del settembre 2001 alle Torri Gemelle di New York, Oriana Fallaci ha dato alle stampe La rabbia e l'orgoglio, un atto d'accusa al fondamentalismo islamico (che poi è stato ristampato nel 2009 con l'integrazione di due testi del 2002). Nel 2004 ha pubblicato La forza della ragione, quasi un'appendice del precedente saggio, e anche Oriana Fallaci intervista Oriana Fallaci. I suoi testi contro il fondamentalismo islamico sono tornati in auge in questo periodo, per via di quanto sta succedendo nel mondo e vengono citati (a proposito e a sproposito, bisogna dirlo) a ogni piè sospinto.

Dopo la sua morte, sono usciti alcuni libri: Intervista con il potere (2009) che raccoglie interviste ai grandi protagonisti della storia del Novecento realizzate tra il 1964 e il 1982; Il mio cuore è più stanco della mia voce (2013), volume di discorsi inediti; Viaggio in America (2014) antologia di reportage dagli Stati Uniti.

Oriana Fallaci, libri e biografia

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: