Addio Williams, poeta di Fluxus

Il poeta statunitense Emmett Williams, morto a 81 anni nei giorni scorsi a Berlino, non amava che il suo nome fosse esclusivamente legato all'esperienza di Fluxus. Noto per le sue performance in cui la parola poetica si fondeva con esperimenti di arte visiva, Williams aveva dichiarato in un'intervista del '98 che preferiva lasciar parlare i suoi lavori, senza etichette di sorta. Innegabile, però, il fatto che la sua presenza all'interno di Fluxus è stata cruciale all'interno della sua opera fin da quando nel 1962, dopo avere collaborato alcuni anni insieme a Daniel Spoerri alle attività del circolo di Darmstadt, Williams entrò in contatto con il nume del movimento, George Maciunas, prendendo parte in quello stesso anno al festival di Wiesbaden, in Germania, che segnò l'esordio europeo di Fluxus.

  • shares
  • Mail