Luca Ronconi è morto: i libri per conoscere il suo teatro

Sperimentatore, innovatore, insegnante delle sue discipline - presso l'Accademia d'Arte Drammatica di Roma - Ronconi ha sviluppato una forma di teatro originale, che ha alla fine preso il suo nome, "ronconiano", per definire la sua inventiva

Si è spento ieri sera, 21 febbraio, a pochi giorno dal suo 82esimo compleanno Luca Ronconi, regista e grande innovatore del teatro italiano.

Sperimentatore, innovatore, insegnante delle sue discipline - presso l'Accademia d'Arte Drammatica di Roma - Ronconi ha sviluppato una forma di teatro originale, che ha alla fine preso il suo nome, "strong>ronconiano", per definire la sua inventiva.

Nato principalmente come attore, Ronconi è diventato subito regista, con "L'Orlando Furioso" - nella versione di Edoardo Sanguineti -  con attori del calibro di Gian Maria Volontè.

Originale per le sue scelte drammaturgiche, per l'uso degli spazio, per la selezione degli attori, per la ricerca continua di uno stile e di un linguaggio diverso, Ronconi sarà ricordato come uno delle colonne portanti del panorama teatrale italiano. Ecco alcuni libri pubblicati che possono esserci da spunto per conoscere meglio la sua vita e la sua opera.

Teatro della conoscenza


Luca Ronconi, assieme a Gianfranco Capitta, racconta la propria storia artistica e il proprio percorso di lavoro: dalla scelta del 'laboratorio' come metodo privilegiato, all'importanza e alla pratica della formazione di nuovi artisti teatrali.
(Laterza, 2012, euro 10)

Orlando Furioso


Il libro, correlato di 2 DVD, racconta il primo spettacolo di Ronconi da lui diretto, nel 1975. Seguirà la serie televisiva per la Rai, seguita da non poche polemiche tra chi lo considera geniale e chi grida allo scandalo. Oggi "Orlando furioso" rimane una pietre miliare della televisione italiana. Nel libro, invece, un'intervista a Luca Ronconi che rilegge l'Orlando a quarant'anni di distanza. Con un saggio critico e le conversazioni d'annata con Edoardo Sanguineti e Luca Ronconi sull'affascinante avventura dell'opera teatrale e televisiva. (Edizione BUR, 2012, euro 24,90)

Progetto domani


Il libro è il resoconto dell'intero periodo di prove del "Progetto Domani", l'evento teatrale ideato da Walter Le Moli e Luca Ronconi per Torino 2006. Durante otto mesi sessantotto attori, distribuiti in cinque compagnie, sono stati diretti da Luca Ronconi nella messa in scena di cinque testi: due propriamente teatrali, il classico "Troilo e Cressida" di William Shakespeare e il contemporaneo "Atti di guerra: una trilogia" di Edward Bond, a cui si affiancavano "Il silenzio dei comunisti", un carteggio tra Vittorio Foa, Miriam Mafai e Alfredo Reichlin pubblicato da Einaudi, e due testi commissionati per l'occasione: "Lo specchio del diavolo" dell'economista Giorgio Ruffolo e "Biblioetica. Un dizionario" di Gilbero Corbellini, Pino Donghi e Armando Massarenti.
(Ubulibri, 2007, euro 33)

Luca Ronconi

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail