"Mafia Capitale", a cura di Gaetano Savatteri e Francesco Grignetti

Da oggi in libreria, per Melampo Editore

Esce oggi, 19 febbraio, "Mafia Capitale. L'atto di accusa della Procura di Roma", un libro edito da Melampo e curato dai giornalisti Gaetano Savatteri e Francesco Grignetti.

Il libro è il racconto,  in presa diretta, senza alcuna edulcorazione, dei magistrati della procura di Roma che hanno scoperchiato quello che molti sospettavano da anni: un'organizzazione criminale, mafiosa, made in Roma. Un'associazione criminale che governava gli affari della Città Eterna. Un connubio indissolubile tra criminali, politici, industriali e imprenditori. Il racconto della corruzione delle minacce, delle mazzette che per anni sono stati - e continuano ad esserlo - il pane quotidiano di molti settori di questa città, pubblici e privati.

Con una nota introduttiva di Nando Dalla Chiesa, Mafia Capitale parte con un excursus dagli anni Ottanta, con la Banda della Magliana, i suoi intrecci e i suoi affari con il terrorismo nero e gli uomini di Cosa Nostra, per arrivare ai crimini di oggi.
Al centro di tutto le trame torbide e incontrastate di Massimo Carminati, il Guercio, “Re di Roma”, crocevia di una fittissima ragnatela di interessi e relazioni, snodo essenziale tra il mondo di sopra dei colletti bianchi e il mondo di sotto dei criminali da strada.

Senza mediazioni, queste pagine sono un documento prezioso, una fotografia impietosa ma indispensabile dei veri meccanismi del potere capitolino. Le completa un indice dei nomi per chi voglia sapere chi sono i protagonisti, i complici e le vittime della più invisibile, finora, tra le organizzazioni criminali italiane. Un lavoro completo, portato avanti da Gaetano Savatteri autore di numerosi romanzi e saggi sulla criminalità organizzata e Francesco Grignetti, giornalista del quotidiano “La Stampa”.

Al 'Scarface' Capone's Spats & Gun

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail