Il Trono Ombra, di Django Wexler

Il Trono Ombra: uscito il seguito del bel romanzo d'esordio di Django Wexler, I Mille Nomi

Gennaio è stato ricco di iniziative, per Fanucci. Tra queste ricordiamo la pubblicazione in ebook, per la prima volta, di tutta la serie La Ruota del Tempo, di Robert Jordan, che vede riproposti anche i primi 8 volumi nell'ormai introvabile edizione economica Tif Extra; la ripubblicazione dell'intero Ciclo di Dune, di Frank Herbert, così come l'uscita delle nuove edizioni dei primi due volumi della serie Le Cronache dell'assassino del Re - Il nome del vento, La paura del saggio - di Patrick Rothfuss e di Io sono leggenda, di Richard Matheson; non manca anche la bellissima Trilogia dei Lungavista, di Robin Hobb, uscita, anch'essa per la prima volta, in ebook.

Due, invece, le novità, Violet, di Jessica Brody, ne abbiamo parlato qualche giorno fa, e Il Trono Ombra, di Django Wexler, che presentiamo oggi, dopo essere rimasti francamente colpiti dall'originale e ben strutturato I Mille Nomi, romanzo d'esordio di Wexler e primo volume della serie epic fantasy The Shadow Campaigns.

The Shadow Campaigns appartiene a un sottogenere piuttosto recente, il flintlock fantasy. Questo tipo di narrativa (qui un interessantissimo elenco di libri), che prende il nome dall'otturatore di un fucile ed è particolarmente attento agli aspetti militari, si ambienta in mondi che richiamano il periodo Regency o l'età napoleonica. Caratteristica fondamentale è la presenza delle armi da fuoco, dei moschetti, in particolar modo (ma anche di cannoni o altre armi) tanto che come nomi alternativi del sottogenere sono stati proposti gunpodwer fantasy o, come derivazione di sword and sorcery, genere fantasy caratterizzato, in estrema sintesi, dal medievaleggiante uso di armi da taglio, muskets and magic. (Si leggano gli interessanti articoli sul sito della casa editrice Del Rey UK e su Fantasy Faction, in merito).

Se ne I Mille Nomi molta attenzione era stata posta sugli aspetti militari e sulle battaglie in quel di Khandar - paese desertico simile al Nordafrica, che deve la sua nascita all'interesse di Wexler per le campagne napoleoniche (quella in Egitto, nel caso specifico) - nel nuovo Il Trono Ombra l'azione si sposta dalle colonie alla madrepatria, il Regno di Vordan, a cui fanno ritorno i nostri eroi, il capitano Marcus d'Ivoire, il luogotenente femmina (in incognito) Winter Ihernglass e il colonnello Janus bet Vhalnich. Qui, i tre dovranno affrontare le cospirazioni politiche di cui avevamo avuto sentore nel volume precedente.

Alla morte del re di Vordan - che nomina Janus ministro della Giustizia, Marcus capo della polizia, mentre Winter farà l'infiltrata - e dopo la salita al trono, in un paese in cui domina lo scontento e la povertà, della figlia Raesinia Orboan, si entrerà nel campo delle manovre del duca Orlanko e dei Sacerdoti del Nero e ci si avvicinerà pericolosamente alla nascita di una possibile Rivoluzione (modellata su quella Francese. C'è anche una sorta di presa della Bastiglia). Sullo sfondo, la magia potentissima e antica che abbiamo avuto modo di conoscere nell'ultima parte de I Mille Nomi. Non manca l'ingresso di alcuni nuovi personaggi, particolarmente ben riusciti. Enjoy!

il-trono-ombra-wexler-fanucci

Serie The Shadow Campaigns

0.5 The Penitent Damned, 2013, novella prequel digitale
1. The Thousand Names, 2013 (I Mille Nomi, 2014)
2. The Shadow Throne, 2014 (Il Trono Ombra, 2015)
2.5 The Shadow of Elysium, novella, prevista per maggio 2015
3. The Price of Valour, previsto per luglio 2015
4. 5. a seguire

Django Wexler
I mille nomi (The Thousand Names)
Fanucci
€ 20,00
Uscito il 29 gennaio (ebook disponibile dal 15)

Video | New York ComiCon 2013 | Geek Geek Revolution | Panel con alcuni autori, tra cui Django Wexler

  • shares
  • Mail