Salone del libro di Torino 2015: le meraviglie d’Italia

Il Salone del Libro di Torino 2015 si terrà al Lingotto Fiere dal 14 al 18 maggio prossimi e avrà come tema le “Meraviglie d'Italia”

Logo Salone del Libro di Torino

Il Salone del Libro 2015 si svolgerà a Torino (Lingotto Fiere) dal 14 al 18 maggio e avrà come tema conduttore Le meraviglie d’Italia. Paese Opite d’onore sarà la Germania, mentre il Lazio sarà la Regione Ospite d’onore.

Anche per l’edizione 2015 sono confermati tutti i progetti e le sezioni speciali: il Bookstock Village; l’Officina. Editoria di Progetto (dedicata agli editori indipendenti); Adotta uno scrittore; Nati per Leggere; il Concorso Nazionale Lingua Madre; Voltapagina; International Book Forum (per lo scambio dei diritti editoriali); Incubatore per i giovani editori con meno di due anni di vita; Casa CookBook per l’editoria gastronomica; Book to the Future per le startup e le innovazioni nel campo dell’editoria digitale. Ci sarà, naturalmente, anche il Salone Off, con un apposito programma.

Il prezzo del biglietto per il Salone del Libro 2015 è sempre di euro 10,00 – come gli scorsi anni; quello ridotto – per bambini e ragazzi dai 3 agli 11 anni – è sempre di euro 2,50.

Salone di Torino 2015: Le Meraviglie d’Italia

Meraviglie d’Italia è il tema conduttore del Salone Internazionale del Libro 2015. L’anno dell’Expo di Milano offre l’occasione di ripercorrere e ripensare il nostro rapporto con l’immenso patrimonio che abbiamo ereditato. Un tesoro artistico, architettonico, letterario, musicale, linguistico, paesaggistico, che comprende le tecniche materiali, il design, la moda, il cinema, la fotografia e che, nella sua stessa varietà, ha concorso a definire quello che viene riconosciuto come il carattere, l’identità, lo stile italiano.

Per secoli l’Occidente europeo vi ha trovato le sue matrici, la sua bussola, le sue fonti d’ispirazione come in altrettanti modelli. Rientra in questo contesto anche la ricorrenza dei 750 anni della nascita di Dante, che il Salone ricorderà.

Salone 2015: la Germania, Paese Ospite


Salone Torino 2015: Goethe sulla via Appia visto da Wilhelm Tischbein

La partecipazione della Germania come Paese Ospite d’onore al Salone 2015 rappresenta un implicito riconoscimento dell’autorevolezza raggiunta dal Salone torinese da parte di chi organizza la più prestigiosa fiera mondiale del settore, ed è una partecipazione che cade in un momento cruciale nelle relazioni tra i due Paesi, e nell’intera vicenda europea, travagliata da tensioni e incomprensioni.

La campagna pubblicitaria del Salone 2015 trarrà il suo motivo iconografico dal famoso quadro di Wilhelm Tischbein che nel 1787 ritrae Wolfgang Goethe sulla via Appia, sullo sfondo sereno della campagna romana costellata di illustri rovine, in cui il viaggio in Italia viene fissato come momento fondativo di ogni formazione culturale.

Il Lazio, Regione Ospite d’Onore al Salone del Libro di Torino

Dopo la Calabria e il Veneto, Regione Ospite d’Onore del Salone 2015 è il Lazio. Un ricco calendario che prende il via al mattino con le attività per i ragazzi realizzate in collaborazione con i Piccoli Maestri; prosegue nel primo pomeriggio con le biblioteche, i musei, gli istituti culturali e i teatri del Lazio che si racconteranno al grande pubblico; e chiuderà ogni giorno con aperitivi-reading a base di libri e prodotti enogastronomici offerti da Arsial -Agenzia regionale per lo sviluppo e l’innovazione dell’agricoltura del Lazio.

In occasione dei quaranta anni dalla morte di Pier Paolo Pasolini, Lidia Ravera presenterà inoltre un evento/omaggio: protagonista un grande della scena contemporanea italiana, Fabrizio Gifuni.

  • shares
  • Mail