Citazioni di libri fantasy

Moltissime le frasi memorabili dei libri fantasy

Sono, naturalmente, moltissime le frasi da ricordare dei libri fantasy. Tra tutte le citazioni possibili ne scegliamo tre per ogni serie che abbiamo considerato.

Citazioni da Il Signore degli Anelli, di J. R. R. Tolkien

1. Un Anello per domarli, Un Anello per trovarli, Un Anello per ghermirli e nel buio incatenarli. (Prologo. Strofa della Poesia dell'Anello)
2. Nulla infatti è malvagio sin dal principio. (Elrond, La Compagnia dell'Anello)
3. Molti tra i vivi meritano la morte. E parecchi che sono morti avrebbero meritato la vita. Sei forse tu in grado di dargliela? E allora non essere troppo generoso nel distribuire la morte nei tuoi giudizi: sappi che nemmeno i più saggi possono vedere tutte le conseguenze. (Gandalf, La Compagnia dell'Anello)

Citazioni da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, di George R. R. Martin

1. Quando si gioca al gioco del trono, o si vince o si muore. Non esistono terre di nessuno. (Cersei Lannister, Il gioco del trono/Il grande inverno)
2. Cala la notte, e la mia guardia ha inizio. Non si concluderà fino alla mia morte. Io non avrò moglie, non possiederò terra, non sarò padre di figli. Non porterò corona e non vorrò gloria. Io vivrò al mio posto, e al mio posto morirò. Io sono la spada nelle tenebre. Io sono la sentinella che veglia sulla Barriera. Io sono il fuoco che arde contro il freddo, la luce che porta l'alba, il corno che risveglia i dormienti, lo scudo che veglia sui domini degli uomini. Io consacro la mia vita e il mio onore ai Guardiani della Notte. Per questa notte e per tutte le notti a venire. (Giuramento dei Guardiani della Notte)
3. Se verrà un giorno in cui mi vorrai trovare ancora, da' questa moneta a un qualunque Braavosiano, e digli queste parole: Valar Morghulis. (Jaqen H'ghar ad Arya, Lo scontro dei re/La regina dei draghi)

citazioni-libri-fantasy

Citazioni da La Ruota del Tempo, di Robert Jordan

1. La Ruota del Tempo gira e le Epoche si susseguono, lasciando ricordi che diventano leggenda; la leggenda sbiadisce nel mito, ma anche il mito è ormai dimenticato, quando ritorna l'Epoca che lo vide nascere. In un'Epoca chiamata da alcuni Epoca Terza, 'un'Epoca ancora a venire, un'Epoca da gran tempo trascorsa', il vento si alzò nelle Montagne di Nebbia. Il vento non era l'inizio. Non c'è inizio né fine, al girare della Ruota del Tempo. Ma fu comunque un inizio. (Vol. 1, L'occhio del mondo)
2. Venite se avete il coraggio! Io sono la tempesta! Vieni, se hai il coraggio, Shai'tan! Io sono il Drago Rinato! (Rand al'Thor, vol. 8, Il Sentiero dei Pugnali)
3. Il Creatore aveva generato numerosi mondi, guardato ciascuno fiorire o morire, ed era andato avanti a creare mondi senza fine dietro di sè. Un giardiniere non piange per ogni bocciolo che cade. (vol. 10, Crocevia del crepuscolo)

Citazioni dal Ciclo di Shannara, di Terry Brooks

1. Qui giace il cuore e l’anima delle nazioni/Il loro diritto di vivere nella libertà/Il loro desiderio di vivere nella pace/Il loro coraggio di cercare la verità/Qui giace la Spada di Shannara. (La Spada di Shannara)
2. Le verità ovvie [...] sono i figli inutili del senno di poi.(La Spada di Shannara)
3. Coloro che commettevano le peggiori atrocità spesso erano spinti da un malinteso senso di giustizia e da quello che a loro pareva un bene superiore. (Jarka Ruus)

Citazioni da La Spada della Verità, di Terry Goodkind

1. Dai un sacco di ordini per essere una guida dei boschi. (Chase a Richard, La prima regola del mago)
2. Presentiamo Lord Rahl, il Cercatore della Verità e il possessore della Spada della Verità, Maestro del D'Hara e Signore dei Garg. (Cara, La Stirpe dei Fedeli)
3. Quali piani potrebbe avere Lord Rahl? Voglio conquistare il mondo. (Richard, L'Ordine Imperiale)

Citazioni dalla Trilogia dei Lungavista, di Robin Hobb

1. Non fare quello che non puoi disfare, sino a quando non avrai considerato quello che non potrai fare se lo farai. (Re Sagace, L'Apprendista Assassino)
2. Non fingere mai di essere qualcosa di diverso da ciò che sei. Noi siamo assassini. Non agenti misericordiosi di un re saggio. Assassini politici che infliggono la morte per sostenere la nostra monarchia. Ecco cosa siamo. (Umbra, L'Apprendista Assassino)
3. Chiave di volta. Passaggio. Crocevia. Catalizzatore. Sei stato tutto questo, e continui a esserlo. Ogni volta che incontro un crocevia, ogni volta che la traccia è incerta, quando metto il naso per terra, e cerco e abbaio e annuso, trovo un solo odore. Il tuo. Tu crei possibilità. Finché esisti, il futuro può essere guidato. (Il Matto a FitzChevalier, L'Assassino di Corte)

citazioni-libri-fantasy-2

Citazioni dalla Saga dei Drenai, dal Ciclo delle Sipstrassi e dal Ciclo dei Rigante, di David Gemmell

1. Non violare mai una donna, non fare del male a un bambino, non mentire, imbrogliare o rubare, perché queste sono cose per uomini da poco. Proteggi i deboli quando il male è forte e non permettere mai a pensieri di guadagno di spingerti a perseguire il male. [...] Il male deve essere combattuto ovunque si trovi. (La leggenda dei Drenai)
2. Pensa al fallimento ed esso si verificherà (Un lupo nell'ombra/Sipstrassi)
3. Siamo tutti foglie, amico mio. La nostra vita paragonata a quella delle montagne e a quella del mare è niente, qualche battito del cuore e via. Niente di ciò che costruiamo dura in eterno. (Falco di Mezzanotte/Rigante)

Citazioni da Le Cronache della Folgoluce, di Brandon Sanderson

1. Vita prima della morte. Forza prima della debolezza. Viaggio prima della destinazione/Proteggerò coloro che non possono proteggersi da soli. (Primo e Secondo Ideale dei Cavalieri Radiosi)
2. «Onore è morto» [...] Kaladin prese un respiro profondo, poi guardò Dalinar. «Ma vedrò cosa posso fare». Lancia in mano, afferrò il bordo del muro e lo superò con un balzo, gettandosi sulle sabbie dell'arena. (Parole di Luce)
3. «L'hai mandato nel cielo a morire, assassino,» disse Kaladin, con la Folgoluce che gli sbuffava dalle labbra «ma il cielo e i venti sono miei. Io li rivendico, come ora rivendico la tua vita.» (Parole di Luce).

Citazioni da Le cronache dell'assassino del re, di Patrick Rothfuss

1. Ho sottratto principesse a re dormienti nei tumuli. Ho ridotto in cenere la città di Trebon. Ho passato la notte con Felurian e me ne sono andato sia con la vita, sia con la sanità mentale. Sono stato espulso dall’Accademia a un’età inferiore a quella in cui la maggior parte della gente viene ammessa. Ho percorso alla luce della luna sentieri di cui altri temono di parlare durante il giorno. Ho parlato a dèi, amato donne e scritto canzoni che fanno commuovere i menestrelli. Potresti aver sentito parlare di me. (Il nome del vento)
2. Era di nuovo notte. La locanda della Pietra Miliare era in silenzio, e si trattava di un silenzio in tre parti. La parte più ovvia era una quiete vuota, riecheggiante, formata da cose che mancavano. Se ci fosse stato del vento, avrebbe spirato attraverso gli alberi, fatto scricchiolare l’insegna della locanda sui suoi cardini [...] All’interno della Pietra Miliare alcuni uomini erano radunati in un angolo del bancone. Bevevano con calma determinazione, evitando serie discussioni di notizie preoccupanti. Nel fare ciò essi aggiungevano un piccolo, cupo silenzio, a quello vuoto più grande [...] Il terzo silenzio non era facile da notare [...] Era nel peso del focolare di pietra nera che tratteneva il calore di un fuoco spento da molto. Era nell'andirivieni di un bianco panno di lino che sfregava le venature del bancone. Ed era nelle mani dell’uomo che se ne stava lì in piedi a pulire un tratto di mogano che già risplendeva alla luce delle lampade. (Il nome del vento).
3. Ci sono tre cose che gli uomini saggi temono: una tempesta in mare, una notte senza luna e l'ira di un uomo gentile. (La paura del saggio)

citazioni-libri-fantasy-3

Video | Game of Thrones: Season 5 – New Cast Members

  • shares
  • Mail