Ore piccole nelle librerie

Nelle librerie il quarto numero di Ore piccole, il trimestrale di arte e letteratura curato da Stefano Fugazza e Gabriele Dadati. In questo numero un'anticipazione del nuovo romanzo di Michele Pellegrini, "Disertori", che dentro la rievocazione della Seconda Guerra Mondiale inquadra il tema difficile della responsabilità individuale nei momenti cruciali della Storia, un intervento di Davide Bregola sulle principali voci di scrittori nati al di fuori dell'Italia che hanno però scelto la nostra lingua per stendere le loro opere, un'intervista di Carla Riccardi alla scrittrice Ornela Vorpsi, un racconto di ambientazione statunitense di Marco Rossari, e un interessante elzeviro, dove Federico Francucci inquadra l'uso smodato della prima persona nella narrativa italiana contemporanea anche attraverso l'analisi di uno dei più bei romanzi dell'anno appena trascorso, e cioè "Troppi paradisi" di Walter Siti.

  • shares
  • Mail