L'ultima colonia, di John Scalzi. Prosegue la Old Man's War: settantacinque anni e non sentirli

Esce oggi il terzo capitolo della serie Old Man’s War

<a href="John Scalzi in gran spolvero, in questo periodo. Dopo l'uscita, proprio nell'Urania di settembre, del suo romanzo Premio Hugo 2013, Uomini in rosso, l'autore torna nelle librerie italiane con L'ultima colonia, terzo volume della bella serie di fantascienza militare Old Man's War, pubblicata da Gargoyle Books nella collana Extra e avviata da Morire per vivere e Le brigate fantasma.

John Scalzi, classe 1969, è uno scrittore di fantascienza californiano (che ora vive in Ohio con moglie e figlia). Morire per vivere è stato il suo romanzo d'esordio. Da quel momento, era il 2005, Scalzi ha intrapreso una strada professionale e amatoriale che l'avrebbe portato a ricevere, sia come autore che come blogger di Whatever, molti premi americani e stranieri (Campbell, vari Hugo, il giapponese Seiun, il tedesco Kurd-Laßwitz, l'israeliano Geffen e altri) e nomine (Hugo, Nebula, Prometheus, Locus, Sidewise, Andre Norton, etc.). Sua, dal 2010 al 2013, anche la prestigiosa presidenza della Science Fiction and Fantasy Writers of America, l'organizzazione che assegna i Premi Nebula e sua anche la consulenza creativa di Stargate Universe, serie tv con un istrionico David Carlyle, potenzialmente bellissima, ma non sviluppata a dovere e cancellata alla seconda stagione (con gran delusione di chi ama la space opera...).

La serie Old Man's War, composta, finora, da 5 romanzi (di cui uno nato dall'unione di episodi periodici) e alcuni racconti e che, a breve, si arricchirà di un nuovo romanzo dall'evocativo titolo The End of All Things, racconta di un'umanità futura, diffusa nello spazio, che abita la Terra e altri pianeti. A contrastarla, ci sono razze aliene profondamente ostili, a difenderla heinleiniane Forze di Difesa Coloniale.

Le FDC reclutano soldati con metodi particolari. Tra questi, il trapianto della coscienza di uomini di settentacinque anni (dotati, quindi, di grande esperienza) in corpi giovani, geneticamente modificati e potenziati oppure, per le truppe d'elite, le Brigate Fantasma, il trasferimento del DNA dei morti in corpi iperpotenziati, nati già adulti, ma privi di esperienze di vita formanti.

In questo contesto si ambientano le appassionanti vicende dei protagonisti - militari, d'avventura, d'intrigo politico, umane e ricche d'azione - tra cui, in primis, quelle di John Perry, arzillo vecchietto di 75 anni che è stato trasferito in un soldatone kick-ass.

Proprio John Perry torna in questa terza brillante avventura, conclusiva della trilogia inizialmente concepita, dopo una seconda dedicata alle Brigate Fantasma.

Ne L'ultima colonia, romanzo candidato al Premio Hugo 2008, ritroviamo Perry che (attenzione, seguono spoiler per chi non è in pari con la serie) insieme al clone della moglie morta, Jane Sagan, e alla figlia adottiva Zoe, vive una tranquilla vita civile sul pianeta Huckleberry e viene coinvolto dall'Unione Coloniale in un'operazione di colonizzazione pacifica e, per la prima volta, multispecie.

Molte sono le cose, però, che sin da subito, sul nuovo pianeta, cominciano a non quadrare e progressivamente Perry, che dirige la colonia, si trova coivolto in un gioco politico e di potere umano/alieno più grande di lui e dai risvolti drammatici (certo, l'essersi ritrovati su un pianeta battezzato Roanoke - la colonia americana perduta, famosa per la misteriosa sparizione dei suoi abitanti sul finire del 16° secolo - , avrebbe potuto far intuire qualcosa, ma tant'è...). I "manovratori", però, si accorgeranno presto di aver fatto male i conti e di aver sbagliato a considerare Perry una semplice e passiva pedina... Colpi di scena a gogò!

l-ultima-colonia-scalzi

Questa la sinossi de L'ultima colonia: Dopo anni passati a combattere per le Forze di Difesa Coloniale come soldato artificialmente potenziato, John Perry ha infine trovato un’oasi di pace in un universo violento. Un piccolo pianeta periferico dove vive con moglie e figlia servendo l’Unione Coloniale come semplice difensore civico.
Un giorno però il passato bussa alla porta della sua fattoria: John e Jane, anche lei ex soldato delle FDC, sono stati scelti per guidare la colonizzazione di un nuovo pianeta in un’operazione che si prospetta da subito di grande importanza strategica per il futuro dell’Unione.
I due non ci impiegheranno molto a capire che nulla è come sembra e che la nuova colonia è solo una pedina in un gioco di potere interstellare fra la razza umana e gli alieni, in bilico fra diplomazia e azioni di rappresaglia militare. John Perry dovrà districare una fitta rete di menzogne per salvare se stesso e la gente di cui è responsabile, impedendo che la loro finisca per essere l’ultima colonia del genere umano.

Old Man’s War series

1. Old Man’s War, 2005 (Morire per vivere, 2012)
2. The Ghost Brigades, 2006 (Le Brigate Fantasma, 2013)
2.5 The Sagan Diary, 2007, racconto lungo
3. The Last Colony, 2007 (L'ultima colonia, 2014)
4. Zoe’s Tale, 2008
5. The Human Division, 2013 (episodi periodici, poi riuniti in romanzo)
6. The End of All Things, previsto per il 2015

Completano la serie alcuni racconti/scritti ambientati nello stesso universo (Questions for a Soldier, 2005; 3.5 The Secret History of The Last Colony, 2008; After the Coup, 2008)

John Scalzi
L'ultima colonia (The Last Colony)
Gargoyle Books (collana Extra)
Traduzione di Benedetta Tavani
€ 18,00
In uscita oggi, 25 settembre

Video | John Scalzi discusses his book, The Last Colony

  • shares
  • Mail