Abelardo, ragione e passione

L'infaticabile Andrea Pamparana, di cui abbiamo già avuto modo di parlare svariate volte, mette a segno un nuovo centro editoriale, pubblicando il volume "Abelardo, ragione e passione", in uscita questi giorni.



Personaggio storico di grande importanza, alla fine del XII secolo - incautamente definito come un’epoca oscura ma che rifulse invece di formidabile luce - con rigore tecnico e straordinaria capacità di spiegare e farsi capire coinvolse migliaia di giovani, che lasciavano le proprie case e da tutta Europa si riversavano, dopo lunghi e perigliosi viaggi, nelle scuole di Parigi e di Francia in cui il grande maestro insegnava. Spirito lucido e cuore generoso, uomo e maestro dominato dalla passione e dalla ragione.

Si innamorò e fu ricambiato da Eloisa, giovane allieva, che diventò poi badessa e con la quale condivise importanti momenti della sua vita.

Ed infine l'incontro con un altro maestro, Bernardo, ed il loro scontro-confronto intellettuale.



Andrea Pamparana racconta, con lo stile perfetto che lo caratterizza, la vita di Abelardo, ponendo particolare attenzione all'epistolario con Eloisa, che rappresenta un documento dall'immensa bellezza artistica e umana.

Il libro, come il precedente su Benedetto, è edito da Ancora Editrice, e riporta la prefazione di S.E. Mons. Rino Fisichella, Magnifico Rettore della Pontificia Università Lateranense.



Da segnalare la presentazione che si terrà giovedì 1 marzo alle 17.30 a Roma, nell'Aula Paolo VI - Piazza S. Giovanni in Laterano, 4

Con l'intervento di: Mons. Rino Fisichella, Mons. Antonio Livi, Roberto Di Ceglie e Andrea Pamparana

  • shares
  • Mail