Relativity, di Cristin Bishara. Mondi e realtà parallele

Esce oggi un nuovo libro young adult sui mondi paralleli

Relativity è un nuovo romanzo young adult in uscita oggi per Fabbri Editori.

L'autrice è Cristin Bishara che, proprio con questo libro del 2013, esordisce nel mondo della letteratura. Americana, sposata e madre di due figli, la scrittrice, prima di avviare la nuova carriera è stata copywriter e insegnate universitaria di scrittura creativa, disciplina in cui è laureata (in campo poetico). Attualmente, mentre comincia a godere dei frutti del suo lavoro (il romanzo si sta diffondendo, non solo negli Stati Uniti, ma anche nel resto del mondo), Cristin Bishara sta scrivendo il suo secondo romanzo YA.

Relativity parla di mondi paralleli, di visioni alternative di se stessi, del dolore e della speranza di superarlo in realtà diverse da quelle che lo hanno generato.

La storia che viene raccontata è quella dell'adolescente Ruby. Mortale la madre in giovane età, la ragazza è costretta a trasferirsi col sempre impegnato padre, la matrigna, la terribile sorellastra (e senza dire a George, suo migliore amico, quali siano i suoi veri sentimenti) dall'assolata California al boscoso Ohio.

Qui, però, Ruby - razionale amante della scienza un po' nerd - scopre una quercia che ha un buco. Entrataci, la ragazza si trova... altrove. Il buco, infatti, è un portale interdimensionale che le consente lo spostamento in molti mondi paralleli; in questi, la sua vita, pur essendo simile, presenta diversità, anche sostanziali (come la non morte della madre).

Dalla casuale scoperta della quercia misteriosa partirà una toccante ricerca dell'universo parallelo perfetto in cui tutto sia al posto giusto. Ci riuscirà? O sarà un'altra la lezione che dovrà imparare?

relativity-bishara-fabbri

Questa la sinossi ufficiale: Se Ruby avesse il potere di cambiare la realtà, farebbe di tutto per cancellare il momento in cui suo padre ha deciso di risposarsi, strappandola alla sua vita in California per trascinarla in un posto in mezzo al nulla in cui è costretta a convivere con una sorellastra diabolica. Se avesse il potere di cambiare la realtà, George sarebbe ben più del suo migliore amico e lei gli avrebbe detto di essere innamorata di lui e gli avrebbe dato un bacio, un bacio vero, prima di salutarlo. Se avesse il potere di cambiare la realtà, sua madre non sarebbe morta in un incidente stradale quando lei era ancora bambina, e Ruby non dovrebbe guardare una vecchia foto sbiadita per ricordare il suo sguardo. Ma Ruby crede solo nella scienza, e purtroppo sa che ciò che è stato non si può modificare. Almeno fino a quando non scopre una misteriosa quercia in un campo di mais dietro la sua nuova casa. Il grande albero custodisce un portale, un tunnel spazio-temporale capace di trasportare chi lo attraversa in una serie di universi paralleli. Ruby si trova così catapultata in nuovi mondi: ognuno è diverso dal suo, ognuno presenta piccole o grandi variabili dell’universo che conosce, in ognuno c’è una versione diversa di lei, delle persone che ama e della loro storia. Il suo mondo ideale, la realtà in cui tutti i suoi desideri potrebbero avverarsi, sembra essere a portata di mano. Ma quanti mondi dovrà esplorare Ruby per trovare la combinazione esatta? A cosa dovrà rinunciare per poterlo scoprire? E soprattutto, esiste davvero il mondo perfetto?

Per chi ama questo genere di cose (e, trattandosi di lettori adolescenti, ce ne dovrebbe essere più d'uno), Cristin Bishara fornisce la perfetta soundtrack per il suo libro. Eccola:

What If • Five for Fighting
We Belong Together • Gavin DeGraw
Science and Faith • The Script
Ho Hey • The Lumineers
The Lightning Strike (What If This Storm Ends?) • Snow Patrol
Cosmic Love • Florence + the Machine
The Scientist • Coldplay
Welcome Home • Radical Face
Parallel Universe • Red Hot Chili Peppers
The Shock of the Lightning • Oasis

Se, in più, volete dare un'occhiata al romanzo, l'editore mette a disposizione l'estratto del primo capitolo.

Cristin Bishara
Relativity (Relativity)
Fabbri Editori
€ 14,90
In uscita il 17 settembre

  • shares
  • Mail