Elena Ferrante, i libri della scrittrice

Il 2 settembre uscirà il suo ultimo romanzo "Storie di chi fugge e di chi resta"

Se fosse un volto del gioco "Indovina Chi?" non sapremmo quale tasselli abbassare per scoprire la sua vera identità. Di Elena Ferrante, infatti, conosciamo soltanto i suoi romanzi, tutti di successo, e questo nome. Che probabilmente è uno pseudonimo dietro il quale si cela una donna, o forse un uomo (molti sostengono che dietro la sua penna si nasconda lo sceneggiatore Domenico Starnone o Goffredo Fofi).

Napoletana d'origine, Elena Ferrante ha lasciato l'Italia molto presto per vivere all'estero, si pensa in Grecia. Dal suo primo romanzo, "L'amore molesto" venne tratta la sceneggiatura dell'omonimo film di Mario Martone. Per il resto, nulla, nè una fotografia che la immortala, nè un fotogramma di un video rubato, nè un'intervista di persona o una fugace apparizione in pubblico. Nulla.

A scavare alla ricerca dell'identità di questa scrittrice ci ha pensato ultimamente il New York Time Style Magazine, magazine statunitense, dedicandole un servizio molto dettagliato (la Ferrante è molto apprezzata negli States). Un'identità con la quale si diverte la stessa Ferrante, quando in un'altra recente intervista disse: "E' strano vedere come i giornali riempano le  pagine con l'ipotesi che i miei libri sono stati scritti da un vecchio archivista in pensione o da un giovane impiegato di banca".

fer-1-500x576

Di lei (o di lui) si può apprendere qualcosa attraverso i personaggi dei suoi libri, anch'essi però caratterizzati da personalità multiple e contradittorie. E di lei parlano tre ammiratori, intervistati da T: Gideon Lewis-Kraus, Meghan O'Rourke e Emily Gould. "L'obiettivo del suo tirarsi indietro - scrive Lewis-Kraus - è di mostrare che il culto della personalità in Italia può essere graziosamente ricusato".

Romanzi psicologici, feroci, con profili di donne forti e allo stesso tempo represse, legate da un sottile filo dell'isteria che diventa a un tratto il punto di vista radicale della storia. Romanzi nei quali si analizza la società, vista dagli occhi di queste donne, i rapporti, quasi sempre di sopraffazione, i sentimenti.

Così, alla vigilia della pubblicazione del suo ultimo romanzo, "Storie di chi fugge e di chi resta" (prevista per il 2 settembre), cresce la popolarità e il mistero attorno a questo personaggio, ormai diventato un caso letterario.

  • shares
  • Mail