Buon Ferragosto con una poesia di Tagore e un pensiero di Pier Paolo Pasolini

Felice Ferragosto, amiche e amici di Booksblog! Dovunque voi siate, ricordatevi una vacanza è vera e piena se permette anche alla mente di riposare e di ri-crearsi. Cosa c'è di meglio di un libro, allora?

Estate. Ferragosto. Sole, cuore, amore per usare le tre parole del tormentone di Valeria Rossi a inizio millennio. Giorno di riposo e di svago, senza dubbio. Ma anche giorno talmente ovvio che, forse, la cosa più saggia sarebbe non considerarlo. Riflessioni personali, naturalmente.

Vi auguriamo sereno Ferragosto con una poesia di Tagore e con una frase, sferzante, di Pier Paolo Pasolini. Tagore con la sua poesia ci fa scoprire un po' da vicino cosa si muove nel cuore dei poeti.

Mentre passavano le stagioni
e le api frequentavano i giardini estivi,
la luna sorrideva nella notte ai gigli,
i lampi dardeggiavano ardenti baci
alle nuvole e ridendo sparivano…
Il poeta se ne stava in un angolo,
quasi una cosa sola con gli alberi e le nuvole.
Tenne il cuore in silenzio come un fiore,
vegliò nei sogni come fa la luna crescente…
E se ne andò vagando come la brezza estiva,
senza meta alcuna.

Buon Ferragosto con una poesia di Tagore e un pensiero di Pier Paolo Pasolini

A proposito di Ferragosto e dell'imperativo categorico “divertirsi” che aleggia nell'aria, ebbe a scrivere Pier Paolo Pasolini sul settimanale Il Mondo (articoli che poi confluiranno nel volume postumo Lettere luterane):

L'Italia – e non solo l'Italia del Palazzo e del potere – è un Paese ridicolo e sinistro: i suoi potenti sono delle maschere comiche, vagamente imbrattate di sangue: “contaminazioni” tra Molière e il Grand Guignol. Ma i cittadini italiani non sono da meno. Li ho visti, li ho visti in folla a Ferragosto. Erano l'immagine della frenesia più insolente. Ponevano un tale impegno nel divertirsi a tutti i costi, che parevano in uno stato di “raptus”: era difficile non considerarli spregevoli o comunque colpevolmente incoscienti.

Comunque lo trascorriate, buon Ferragosto!

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail