Cinque libri su papa Francesco da leggere in estate

Sotto l'ombrellone o per i sentieri di montagna con un libro dedicato a papa Francesco? Perché no? Ecco i nostri suggerimenti.

Tra le nostre proposte di letture estive non possono mancare i libri dedicati a papa Francesco. Credenti o meno, Bergoglio è un personaggio con il quale bisogna confrontarsi, non fosse altro perché è diventata una figura mediatica che fa capolino da tutte le parti.

Non si scandalizzi nessuno se invitiamo a portarsi sotto l’ombrello o per i sentieri di montagna libri che riguardano il papa: l’estate è il tempo propizio per la lettura, ma non per forza deve essere una lettura leggera (stando a sentire gli opinionisti è sempre tempo di letture leggere e mai di libri un po’ più impegnati).

I cinque libri su papa Francesco da leggere in estate che vi proponiamo oggi sono scelti un po’ casualmente: mi trovavo in libreria e mi sono imbattuto nello scaffale dedicati ai libri su Bergoglio. Ho scattato una foto e da quella mi sono lasciato guidare nella stesura di questo elenco.

Cinque libri su papa Francesco da leggere in estate

Per non perderti nemmeno una news su papa Francesco, segui Polisblog.


  1. Livio Fanzaga – Saverio Gaeta, Effetto Bergoglio. Le dieci parole di papa Francesco che stanno cambiando il mondo (Salani 2014): In questo libro, padre Livio Fanzaga e Saverio Gaeta individuano un percorso composto da dieci parole chiave di papa Francesco, dieci concetti che stanno davvero “cambiando il mondo”: un decalogo semplice e profondo in grado di trasformare la realtà attraverso la pratica. Raccolte e commentate in forma di intervista, di libera discussione tra uomini di fede, le dieci parole – sono queste: Trinità, Fede, Chiesa, Diavolo, Gioia, Misericordia, Morale, Preghiera, Solidarietà, Vita cristiana – costituiscono un'occasione per approfondire la svolta impressa da papa Francesco alla chiesa cattolica.

  2. Jorge Milia, Maestro Francesco. Gli alunni del papa ricordano il loro professore (Mondadori 2014): «Mi chiamo Jorge Bergoglio e quest'anno sarò il vostro professore di letteratura spagnola e di psicologia». Nel 1964 il Papa è impegnato nel suo periodo di noviziato. Ha ventisette anni ma ne dimostra meno. E i suoi studenti, allievi del Collegio dell'Immacolata di Santa Fe, il più antico del paese, non tardano a chiamarlo «carucha», «faccia di bimbo». Lui, in realtà, è uomo metodico, perseverante, che ha la ferma intenzione di tirar fuori il meglio da quei ragazzini. Di fronte allo spirito di ribellione adolescenziale, il giovane Bergoglio accetta la sfida educativa come una battaglia personale, con la quale spera di rivelare il lato migliore dei suoi allievi. Ma per lui questa è solo una parte della missione: pretende molto di più, vuole renderli testimoni di Fede. Spiegando in maniera dettagliata e convincente quello che Cristo ha fatto per gli uomini, è riuscito infatti a raggiungere il cuore degli studenti. E i ragazzi, racconta Jorge Milia, giornalista argentino e suo allievo, lo stimavano nel profondo perché era capace di orientare i loro comportamenti, dimostrandosi sempre molto chiaro con chi era alla ricerca di una risposta. Il bello di Bergoglio, ricorda l'autore, "è che non esistevano mai porte chiuse. Ricercare, curiosare, queste erano le parole d'ordine". Grazie a lui i ragazzi hanno conosciuto anche i film di Ingmar Bergman, le idee non proprio ortodosse di Teilhard de Chardin, i libri di Albert Camus, e hanno incontrato Jorge Luis Borges.

  3. Michael Part, Il papa che ama il calcio. La storia emozionante del bambino che è diventato papa Francesco (Mondadori 2014): Chi potrebbe immaginare papa Francesco che al suono della campanella si toglie il grembiule e corre in cortile a giocare a pallone? Eppure Jorge Bergoglio è stato un bambino come tanti, che ha trascorso un'infanzia serena nel cuore di Buenos Aires, condividendo con i suoi coetanei la passione per la musica e il calcio e, soprattutto, per il San Lorenzo de Almagro, la squadra del cuore. Un bambino cresciuto in una famiglia unita, che ha custodito l'eredità morale e spirituale di una nonna speciale. «Arrivato a Roma. Tutto bene. Puoi dirmi quanto ha fatto oggi il San Lorenzo?» È stato questo uno dei primi pensieri di papa Francesco: anche nella sua nuova vita romana continua a seguire la sua squadra del cuore e resta l'uomo spontaneo e pieno di passioni che tutto il mondo sta imparando a conoscere e ad amare. Età di lavoro: da 11 anni.

  4. La verità è un incontro. Omelie da Santa Marta (Rizzoli, 2014): La giornata del Papa comincia prima delle cinque del mattino e le Letture della Messa del giorno la nutrono: è questo tempo di preghiera che il Santo Padre desidera condividere quotidianamente con i fedeli. Non attraverso una solenne celebrazione in San Pietro, ma con una Messa di fronte a poche persone nella cappella della Residenza di Santa Marta. Le omelie di Papa Francesco, diventate uno degli aspetti più caratteristici del suo pontificato, nascono qui, spontaneamente, e sono il cuore pulsante della sua pastorale, messaggi densissimi che fanno appello al cuore del Vangelo. Non bisogna però leggerle solo come un panorama di dolcezza: contengono parole forti, spesso accuse e anche precise “messe in guardia”. Soprattutto, ci guidano nelle lotte di ogni giorno: contro il “principe di questo mondo”, nello scontro dell’anima con Dio e nel difficile rapporto con il potere. Il loro valore simbolico è tanto maggiore quanto più ci dicono il senso dell’annuncio evangelico in una forma peculiare, inedita: attraverso immagini pregnanti e un linguaggio semplice, immediato, che vanta una chiarezza e una freschezza maturate in una vita a costante contatto con la gente. Papa Francesco parla di tenerezza, di fede e di ideologia, di spirito e di organizzazione, e di molto altro. Per un anno ha aperto la mappa della sua vita spirituale e del suo impegno sacerdotale in uno sforzo che trascende la semplice “comunicazione di una verità”: queste pagine sono molto di più. Sono la felicità di parlare per il bene, che consiste nell’avvicinarsi delle persone le une alle altre. Ed è così che Dio dispiega il suo potere mediante la parola umana.

  5. Una ecologia per l'uomo. La Chiesa, il creato l'ambiente (Medusa 2014): Il dono del creato e la sua custodia sarà il tema della nuova annunciata enciclica di Papa Francesco. Quello del creato e dell'agire dell'uomo in esso è un tema ad ampio raggio che la Chiesa, dagli anni del Concilio in poi, ha affrontato più volte con larga visione degli aspetti e dei problemi che si intersecano e interagiscono nel discorso sull'ambiente. In questo tema l'etica della responsabilità e della giustizia, non meno che lo slancio della carità, non potranno non essere il lievito che farà sviluppare interventi decisivi per un equilibrio generale della terra, a cominciare dall'eliminazione dello scandalo della fame, dalla distribuzione universale dei beni, dall'inclusione sociale dei poveri. Questo libro è una antologia ragionata dei testi che i Papi - da Giovanni XXIII a Francesco - hanno dedicato a questo tema e vuole offrire al lettore un percorso preparatorio alla prossima enciclica di Papa Francesco, che darà nuovo impulso alla riflessione di credenti e non credenti su una delle questioni più rilevanti del nostro tempo.

Amate i viaggi e i libri? Leggete allora i nostri consigli sui libri di viaggio per l'estate.

  • shares
  • Mail