La donna e il suo paesaggio

Miriam Bendìa, scrittrice romana, ha messo su un progetto artistico dal nome "paesaggiodonna".

Il progetto si sviluppa su un blog collettivo che consente agli artisti che aderiscono all'iniziativa di confrontarsi ed "esporre" le proprie opere, inoltre obiettivo del blog è "creare oggetti diversi, oggetti d’arte: in un certo senso oggetti animati. Oggetti che non siano semplicemente tali, che non siano cose da usare e basta, ma che siano appunto idee da guardare, leggere, toccare, amare, odiare, cantare, disegnare".
L'idea di paesaggiodonna prende vita nella mente del pittore Giuseppe De Matthaeis che ha, liberamente, ispirato le proprie allucinazioni visive ad una manciata di parole scelte da Miriam Bendìa.

A far parte del progetto i fotografi Gabriele Rigon e Paul Banner, la cantante Simona Salis, l’artista poliedrico Pablo Echaurren, il pittore Giuseppe De Matthaeis, e tanti altri giovani impegnati nel mondo dell'arte.

"Molte sono le sfaccettature di paesaggiodonna - ci dice la sua creatice - si tratta di un universo colorato tutto da esplorare".

E proviamo quindi ad esplorarlo, con un occhio particolare alle poesie, soprattutto a quelle espresse da un'immagine (come quella della foto).

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: