Malice. La guerra degli Dei, di John Gwynne

In uscita un nuovo romanzo d'esordio fantasy

Malice. La guerra degli Dei, di John Gwynne, è il primo volume della serie epic fantasy The Faithful and the Fallen (La fede e l'inganno) e il romanzo d'esordio dell'autore.

Inglese, nato a Singapore, laureato a Brighton, sposato e padre di quattro figli, di cui una disabile, John Gwynne ha sempre avuto la passione per la lettura fantasy, coltivata durante una vita da giramondo al seguito del padre, militare della RAF (Royal Air Force).

La passione per la lettura, nel 2012, si è trasformata in un lavoro - per ora "aggiuntivo" rispetto a quello "ufficiale" di restaturatore di mobili vintage nell'azienda di famiglia - proprio grazie alla pubblicazione e al successo di Malice.

Il romanzo è improntato a un fantasy "classico", con bene e male chiaramente tratteggiati e personaggi positivi e negativi più distintamente identificabili rispetto ai grigi antieroi dei crudi mondi realistico-nichilistici del grimdark fantasy (di moda, in questi tempi, nel Regno Unito: Joe Abercrombie, Mark Lawrence, Richard K. Morgan, Luke Scull). Malice è debitore, in parte anche per l'impostazione a POV multiplo, delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di George R. R. Martin, ma anche, dicono i lettori stranieri, della Saga del Rigante di David Gemmell e, in qualche modo, de La Ruota del Tempo di Robert Jordan.

Malice. La guerra degli Dei si ambienta nelle Terre dell'Esilio, un mondo che è stato testimone di una guerra feroce tra uomini, giganti e altre creature e che ora vive in una pace traballante; pace che - come mostrano i segni - sta per terminare.

In questo mondo sull'orlo di una nuova guerra seguiremo le gesta di alcuni personaggi; tra questi il giovane Corban, che desidera essere un guerriero, Evnis, figlio di un nobile, ma cadetto e oscurato dal fratello maggiore, che cerca il potere da entità maligne e lo ottiene, Veradis, uno spadaccino che arriva nella capitale del regno e diventa amico del principe Nathair, esempio perfetto di ciò che dovrebbe essere un re e animato da un desiderio segreto, e altri ancora.

Sullo sfondo, una profezia che vede l'avvento di un demone, una lotta tra campioni del bene e del male e il rischio che l'umanità venga cancellata.

malice-gwynne-fanucci Questa la sinossi ufficiale del libro: Soltanto perdendo coloro che ama, Corban imparerà il vero prezzo del coraggio.

Le Terre dell’Esilio hanno un passato violento, in cui eserciti di uomini e di giganti si scontrarono in battaglia, scurendo la terra con il sangue nero dei loro cuori. Anche se i clan dei giganti sono stati spazzati via in ere ormai remote, le loro fortezze in rovina continuano a segnare come cicatrici la terra degli uomini. E ora questi esseri riprendono a mostrarsi, le pietre piangono sangue e cominciano a spargersi voci di avvistamenti di wyrm, grossi serpenti dalle enormi fauci che aggrediscono gli uomini. Coloro che sono ancora in grado di leggere i segni vi vedono l’annuncio di una minaccia ben più grande delle antiche guerre.

Quando l’Alto Re Aquilus convoca un concilio con i sovrani degli altri Stati per sancire un’alleanza contro i tempi oscuri che si profilano all’orizzonte, alcuni di loro si mostrano scettici: sono già impegnati a difendere le proprie frontiere dagli attacchi di pirati e giganti. Ma la profezia indica che l’oscurità e la luce esigono due campioni, il Sole Nero e l’Astro Splendente. E farebbero bene a cercare entrambi, perché se il Sole Nero dovesse guadagnare potere, le speranze e i sogni dell’intera umanità cadrebbero in rovina.

Il primo, folgorante volume di una saga che appassionerà molti lettori: La fede e l’inganno.

David Gwynne: blog e profilo Facebook.

Serie The Faithful and the Fallen (La fede e l'inganno)

1. Malice, 2012 (Malice. La guerra degli Dei, 2014)
2. Valour, 2014
+ altro, a seguire

John Gwynne
Malice. La guerra degli Dei
Fanucci
€ 25,00 (ebook disponibile)
In uscita il 26 giugno

  • shares
  • Mail