Maturità 2014, terza prova: trucchi e consigli per il ripasso

Pronti per la terza prova? Ecco i consigli e i trucchi per prepararsi al meglio per l'ultima prova scritta. Per un ripasso veloce, efficace ed efficiente.

Superati gli scogli della prima e della seconda prova, ai maturandi italiani restano gli ultimi step prima di diventare ufficialmente maturi: la terza prova e l'orale. Vediamo allora come prepararsi al meglio per l'ultima prova scritta, con i consigli presi nella Rete per fare un ripasso veloce, efficace ed efficiente.

Intanto, cosa è la terza prova? A differenza delle precedenti, che sono state identiche per tutti gli istituti, la terza prova non è ministeriale e le materie, la tipologia e le domande vengono decise dal singolo consiglio di classe, seguendo il programma svolto durante l'anno scolastico.
Solitamente le materie - che verranno decise oggi - si basano su quelle insegnate dai membri della commissione, che è composta da 6 docenti, 3 esterni e 3 interni. Da qui possiamo partire con il primo consiglio, che è:

FRANCE-EDUCATION-BACCALAUREAT

1) Privilegiate nel ripasso le materie dei membri della Commissione: sicuramente troverete nel quizzone una domanda di una materia di loro competenza. Inoltre, le materie non affrontate nella seconda prova si troveranno sicuramente nella terza;

2) Fate buon uso della simulazione: nel corso dell'anno scolastico, avrete fatto simulazioni della terza prova. Bene, la commissione fa molto affidamento su queste simulazioni e anche sulla tipologia svolta durante l'anno;

3) Concentrate i vostri sforzi sulle materie dove non siete ferrati: nel ripasso, date prima spazio a quelle materie dove non siete il massimo, lasciando il tempo - e le ultime energie - per quelle in cui eccellete. Magari facilitate il lavoro facendo una lista delle materie da ripassare, mettendo in cima quelle per voi più ostiche;

4) Razionalizzare: il tempo che avete a disposizione per il ripasso è poco, così come le energie, perciò non mettetevi con il programma alla mano a ripetere ogni minimo particolare,  ma cercate di ripassare per macroargomenti. Non vi chiederanno cose minuziose, la terza prova serve per valutare il vostro apprendimento nel corso dell'anno, non per dimostrare di essere dei geni;

Maturità 2014: consigli e strategie per il ripasso per l’esame scritto e per quello orale

5) Lavora per punti: ogni materia, ogni argomento, ha la propria keyword. Partite da quella e cercate di essere il più concisi possibile;

6) Ripassa e vai avanti: Chiuso un argomento, vai avanti. Inutile ritornare sul programma e non farti prendere dall'ansia. Non potrai comunque fare in pochi giorni quello che non hai fatto in un anno;

7) Esercitatevi: sul Web avete a disposizione molti dove scaricare simulazioni delle prove degli anni precedenti o quiz delle materie previste, un ottimo modo per impratichirvi e non perdere tempo;

8) Ritagliati i tuoi tempi per il relax: ripassare è cosa buona e giusta, ma anche riposarsi. Prenditi il tuo tempo per una passeggiata, un giro con gli amici, una chiacchierata extra. Serve per svagare e soprattutto per evitare il panico degli ultimi giorni.

Non resta che augurarvi buon ripasso e in bocca al lupo!

Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail