Lungo i vicoli del tempo, di Lanfranco Fabriani

Agenzie governative e viaggi nel tempo per il Premio Urania Lungo i vicoli del tempo

lungo-i-vicoli-del-tempo-fabriani-delos-books-odissea-fantascienza E' uscito, qualche giorno fa per Delos Books - sia per la collana cartacea Odissea Fantascienza che per Odissea Digital, la nuova collana di Delos Digital dedicata ai libri troppo corposi per le collane di narrativa breve Bus Stop - Lungo i vicoli del tempo, di Lanfranco Fabriani, romanzo che ha vinto l'edizione 2001 del Premio Urania.

Lanfranco Fabriani è uno scrittore di fantascienza romano, classe 1959, laureato in letterature comparate con una tesi di laurea nientedimeno che sulla fantascienza post atomica. Pur lavorando alla Sapienza di Roma come tecnico informatico, l'autore, di tanto in tanto, presta il suo talento alla letteratura fantascientifica.

Fabriani ha cominciato a scrivere racconti e saggi sulle riviste specialistiche negli Anni Ottanta; il suo romanzo d'esordio, però, è solo del 2001, anno in cui ha scritto proprio Lungo i vicoli del tempo, vincendo il primo Premio Urania.

Nel 2004 è la volta di Nelle nebbie del tempo, seguito di Lungo i vicoli del tempo, vincitore di un altro Premio Urania e del Premio Italia (assegnato anche al suo racconto Passaggi incrociati).

Fabriani ha all'attivo anche I quadrivi del tempo e dello spazio, antologia che raccoglie i suoi racconti, pubblicata nel 2011. Attualmente l'autore è al lavoro sul seguito di Nelle nebbie del tempo (*).

I romanzi (e alcuni racconti) di Fabriani appartengono al ciclo dell'Ufficio Centrale Cronotemporale Italiano, noto come UCCI, e raccontano, con gran senso della trama e ricchezza di figure storiche reali, le vicende, su e giù per il tempo, del vicedirettore Mariani - che deve gestire anche le questioni di carriera - e di altri agenti italiani contro gli agenti dei paesi stranieri che, a suon di aggiustamenti alle vicende, rischiano di compromettere l'integrità della Storia così come noi la conosciamo.

Per chi ama il ciclo de La Pattuglia del Tempo di Poul Anderson (da cui, come dice l'autore stesso *, è stato probabilmente influenzato) dovrebbe essere una lettura di grande interesse.

Questa la sinossi ufficiale di Lungo i vicoli del tempo: La vita di un agente segreto temporale non è facile. Viaggiare tra i secoli, vivere sotto copertura in epoche diverse dalla propria, non poter godere delle minime comodità a cui si è abituati, dalla luce elettrica ai semplici servizi igienici. In più occorre tenere d’occhio gli agenti nemici, sempre pronti a cercare di mandare a monte un matrimonio, bloccare un accordo, anche uccidere qualcuno per scatenare una concatenazione di eventi che modifichi la storia e favorisca il loro paese nel futuro.

Ma se il servizio segreto in questione è l’ucci, cioè l’Ufficio Centrale Cronotemporale Italiano, questi problemi sono il meno.

Perché ci sono da affrontare le lotte intestine
per la carriera, i superiori poco comprensivi, i colleghi corrotti o semplicemente svogliati.

E allora la classica “lotta contro il tempo” diventa solo un pezzo su una scacchiera molto più complessa.

Lanfranco Fabriani
Lungo i vicoli del tempo
Delos Books (collana Odissea Fantascienza)
€ 12,80 (ebook disponibile; collana Odissea Digital)
Uscito il 3 giugno

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail