Maturità 2014, la seconda prova e il Totoversione

Superata la prova di italiano, il 19 giugno sarà la volta della seconda prova. Per il Liceo Classico consiste nella traduzione di una versione di greco, ed è già caccia all'autore scelto dal Miur.

Superata la prima prova - il tema di italiano, uguale per tutti gli studenti degli istituti superiori d'Italia - il 19 giugno si passa alla seconda prova, specifica dell'indirizzo intrapreso.

Per il Liceo Classico, la seconda prova consiste in una versione di greco da tradurre. Una prova complessa, che da anni spaventa più di quella di latino e che ha subito messo gli studenti in allerta per capire quale sarà l'autore greco scelto dal Ministero dell'Istruzione quest'anno.

Al via quindi il Totoversione, spulciando tra gli autori degli anni precedenti e vedere chi dei tanti filosofi greci non calca i banchi di scuola da tempo. Tra questi, c'è Platone, amato dagli studenti e dal Miur e considerato tra gli autori più semplici e di facile interpretazione, latitante ormai dal 2010. La stessa reazione non ci sarebbe per Aristotele, temutissimo dai maturandi per la sua difficile comprensione del testo: lo sanno bene i ragazzi del 2012, che lo videro spuntare dalla busta dopo 30 anni con una versione molto difficile.

TUNISIA-EDUCATION-EXAMS

Quale autore avrà scelto il Miur? Un autore "facile" o una vecchia gloria chiusa nel cassetto da tanti anni, per spiazzare gli studenti e iniziarli nel difficile cammino universitario? Epicuro, ad esempio, non esce dal 1991, o Ippocrate dal 1993 o ancora Epitteto, uscito una sola volta nel 2001 portando lo sconforto e la disperazione tra i maturandi con il suo "L'uomo cittadino del mondo".

Quale sarà il nome dell'autore è difficile da sapere. Quello che è importante sapere, invece, è che è necessario studiare, ripassare la grammatica - senza di quella, veramente vi sembrerà di leggere greco - e soprattutto conoscere lo stile degli autori, il periodo storico di riferimento, elementi che vi aiuteranno nella comprensione del testo. Non abbiate paura, avete quattro ore di tempo per fare tutto. In bocca al lupo!

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail