Elezioni Europee e Amministrative 2014: vota i classici latini e greci

Lo storico vocabolario di greco antico scende in politica.

Le elezioni  Europee e le Amministrative in molti comuni d'Italia sono oramai alle porte. Mancano veramente pochi giorni al 25 maggio, giornata dedicata al rinnovo del Consiglio Europeo più alla scelta del sindaco e del Consiglio Comunale in quattordici citta.

E come ad ogni elezione che si rispetti, vengono fuori centinaia di liste civiche, loghi e simboli di partiti di sinistra, di centro e di destra, ognuno con il suo slogan, il suo claim, le sue promesse elettorali. Una vera e propria invasione iconografica più o meno accattivante, molte volte ironica, talvolta anche ridicola, di facce, nomi e simboli che vanno a tappezzare i muri delle città e le pagine Web.

Vi chiederete cosa c'entra tutto questo in un blog che parla di libri. Lo scoprirete andando su questa Pagina Facebook: è la pagina ufficiale dello storico vocabolario di greco, meglio conosciuto come Il Rocci. Da più di settant'anni è un must per gli studiosi della lingua greca anctica, diventato negli anni oggetto simbolo dell'immaginario collettivo degli alunni dei licei classici e delle facoltà umanistiche universitarie.

Elezioni Europee e Amministrative 2014: vota i classici latini e greci

Bene, tutto questo per dire che anche il Rocci si butta in politica. Ovviamente non sul serio - anche perché Padre Lorenzo Rocci è morto nel 1950 - ma puntando sulla satira. E candidando i personaggi più illustri dell'antichità romana e greca. Platone, Caligola, Leonida e altri scendono nell'arena politica con le loro promesse elettorali "personalizzate". Una trovata divertente, ma che lascia un po' l'amaro in bocca. Perché noi, politici così, con il senso della polis, difficilmente li abbiamo visti in questi anni.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail