È morto Ray Bradbury, autore di Fahrenheit 451 e delle Cronache marziane

Ray Bradbury — autore delle Cronache Marziane, di Fahrenheit 451 (tradotto in italiano anche con il titolo Gli anni della fenice), de Il popolo dell'autunno e di molti altri testi di letteratura – è morto questa mattina a Los Angeles. Aveva 91 anni. Ne danno conferma la famiglia e il suo biografo ufficiale Sam Weller. Di lui ha detto il pronipote Danny Karapetian:

Se io dovessi fare una qualsiasi dichiarazione, direi soprattutto quanto sno stato legato a lui e quanto mi manca e non vedo l'ora di conoscere i ricordi altrui su di lui. Ha influenzato artisti, scrittori, insegnanti, scienziati… La sua eredità vive nella sua eredità fatta di libri, film televisione e teatro ma, soprattutto, vive nelle menti e nei cuori di chi lo ha letto, perché leggerlo equivale a conoscerlo. Era un grande uomo.

Noi di Booksblog lo ricordiamo con una citazione da Fahrenheit 451:

Capite ora perché i libri sono odiati e temuti? Perché rivelano i pori sulla faccia della vita. La gente comoda vuole soltanto facce di luna piena, di cera, facce senza pori, senza peli, inespressive.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: