La strada di Ilaria, a 20 anni dalla morte di Ilaria Alpi

Edito da leMilieu, un libro che ripercorre le tappe di uno dei misteri italiani più fitti.

Sono passati 20 anni dall'omicidio di Ilaria Alpi, giornalista del Tg3 e Miran Hrovatin, suo operatore, uccisi il 20 marzo del 1994 a Mogadiscio. Un omicidio/esecuzione sul quale ci sono ancora oggi troppi misteri, nonostante sia ormai sempre più certa l'ipotesi dell'esecuzione: Ilaria e Miran, infatti, stavano realizzando un'inchiesta su un traffico di rifiuti tossici illegali tra la Somalia e l’Italia.

Venti anni di silenzi e depistaggi, che forse troveranno la verità, proprio in seguito alla decisione da parte del Governo di desecretare i documenti che riguardano il caso. Nel frattempo, per tenere viva la memoria della giornalista e del suo operatore, è uscito ultimamente un libro: "La strada di Ilaria", di Francesco Cavalli, ideatore e direttore del premio giornalistico Ilaria Alpi. Una ricostruzione dei fatti, di quei drammatici giorni, e di questi lunghi anni attraverso racconti, interviste, storie di vite a molti protagonisti, apparentemente lontani tra loro e invece tutti legati dallo stesso filo conduttore, il rapporto poco chiaro tra Italia e Somalia.

La strada di IlariaIl libro racconta i fatti sui quali i due stavano lavorando e le ragioni della loro morte, ancora celata da un fitto mistero: "Un caso scomodo, che è stato insabbiato velocemente per le tante implicazioni fra Italia e Somalia. Un caso che per la giustizia italiana non è ancora chiuso, e rimasto fino ad oggi senza responsabili. Traffici di armi e di rifiuti tossici, corruzione, misteri nello storico rapporto fra Somalia e Italia", spiega Cavalli. Una storia che si interrompe su una strada, la strada:la Garowe-Bosaso che nasconde rifiuti provenienti dall’Italia. Ed è proprio questa strada la vera protagonista del libro, seguita da Ilaria e percorsa negli anni dallo stesso scrittore per far emergere una verità così palese ma allo stesso tempo così lacunosa e distorta.

La strada di Ilaria, inoltre, frutto di numerosi viaggi sul campo, darà vita anche ad una rappresentazione teatrale che girerà per l'Italia, per diffondere il più possibile la storia di Ilaria e Miran e convincere le nuove generazioni che il giornalismo d'inchiesta esiste.

Francesco Cavalli
La strada di Ilaria
leMilieu edizioni, 13 euro


    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail